Aversa

Morra (Sel): “A che gioco sta giocando la maggioranza?”

Pasquale MorraAVERSA.Constatiamo con piacere la presenza in aula della maggioranza, anche se striminzita, che a distanza di sole 48 ore, si è ricompattata, almeno lo speriamo per l’esecutivo, per votare la proposta di variazione del bilancio e la salvaguardia degli equilibri”.

Ci farebbe piacere, ma credo lo faccia soprattutto ai cittadini ed in particolare a coloro che hanno votato in maniera massiccia i consiglieri che oggi seggono in quest’aula, conoscere ‘a quale gioco stanno giocando’. Siamo molto preoccupati, lo siamo per una maggioranza poco credibile, ma lo siamo in particolare per i continui eripetuti richiami a questa amministrazione da parte del collegio dei revisori quando la invitano a non ricorrere alle anticipazioni di tesoreria o ai fondi vincolati data la criticità in cui versa questo comune, al fine di scongiurare conseguenze negative rappresentate da prescrizioni, interessi passivi, azioni legali”.

Con questa premessa,Pasquale Morra, consigliere di Sinistra ecologia libertà, ha iniziato, ieri il suo intervento, in consiglio comunale che ha così continuato: “Viene chiesto di approvare una variazione di bilancio che prevede nella “parte entrata” € 1.728.726,51 (Imu) in diminuzione, e € 1.728.726,51 in aumento (Fondo sperimentale di riequilibrio) + € 3.500.000 in entrata (anticipazione di tesoreria) con un saldo quindi di € 3.500.000.

Nella ‘parte spesa’ troviamo in uscita euro 66.550 (pignoramenti), € 3.500.000 (rimborsi anticipazioni di tesoreria) + € 66.550,32 (funzionamento Vigili urbani) in diminuzione (vengono cioè sottratti a questo servizio). Perché, domanda Morra, per riequilibrare il bilancio viene sacrificato ancora una volta un servizio di estrema utilità, quale quello dei vigili urbani, che inevitabilmente porterà, come se non bastasse, ad una ulteriore minore efficienza. Questa amministrazione ha già tagliato moltissimo su voci che dovrebbero essere il biglietto da visita di una città come Aversa, vedi i tagli all’istruzione, alla cultura, alla viabilità e trasporti, all’ambiente, ai servizi sociali, al verde pubblico e così via, ma intanto sceglie di aumentare il costo per la raccolta rifiuti di circa 1.300.000 euro in riferimento all’articolo 13 del contratto con la Senesi, per lavori straordinari, che, come ho già avuto modo di dire in consiglio comunale in occasione dell’approvazione del bilancio, nessuno se ne è accorto?. Cogliamo l’occasione per chiedere all’assessore in cosa consista questa straordinarietà. Non si poteva, a questo punto, imporre alla Senesi un servizio più efficiente, magari applicando quelle penalità cui fanno riferimento i revisori, e ridurre questa spesa per favorirne altre?

Ci uniamo quindi all’invito dei revisori rivolto a questa amministrazione,a porre particolare e concreta attenzione alla gestione delle entrate(vedi Tarsu, canoni idrici….) e conseguire risultati concreti nel breve termine. Crediamo, conclude Morra, sia giunto il momento di porre fine ai doppi e tripli salti mortali, utili unicamente ad assistere alla fine di una città già da tempo agonizzante”.

Pasquale Morra, consigliere comunale di SEL

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico