Aversa

“Fateci respirare per vivere”, fiaccolata per l’ambiente

 AVERSA. “La Terra ci dà vita: amiamola!”. Questo lo slogan scelto dal comitato cittadino “Fateci respirare per vivere” di Lusciano per la fiaccolata cittadina di martedì sera che ha fatto registrare la presenza di oltre cinquecento persone.

Un numero enorme per Lusciano, a significare che sui temi dell’ambiente, soprattutto in questi giorni di scoperta di discariche sotto i campi coltivati, è sentita. Una mobilitazione che gli organizzatori vogliono estendere anche ad Aversa, tenuto conto non solo della contiguità territoriale, ma anche del fatto che le criticità maggiori si registrano proprio ai confini tra i due comuni.

Dopo un incontro inpiazza Chiesa, con l’intervento di esponenti ambientalisti quale Alessandro Gatto, responsabile per la Regione Campania del Wwf e lo stesso parroco di Lusciano, il corteosi è snodato silenzioso per: via Marfuggi, via Colucci, via Macedonia, via della Resistenza, via Cangemi, via Linguiti, via Sauro, via Acerbo, via Costanzo con sosta nei pressi della Casa Comunale e rientro in piazza Chiesa.

Un’iniziativa volta soprattutto a denunziare il gravissimo stato di degrado alla confluenza dei confini di tre comuni Lusciano, Aversa e Trentola Ducenta. Qui, in via Cangemi e dintorni, a ridosso delle case e, soprattutto, di un edificio scolastico che ospita scuole materne e elementari, i residenti sono costretti a vivere tra discariche abusive sorte praticamente ovunque, tanto che anche l circolazione stradale è messa fortemente a rischio.

“Il nostro obiettivo –ha affermato Luciano Mottola, tra i promotori del Comitato cittadino – e’ la sensibilizzazione di una eco coscienza dove ognuno faccia la sua parte per protestare contro il grave fenomeno dello sversamento illecito, della combustione dei rifiuti e della scarsa raccolta differenziata da parte della ditta appaltatrice”. Gli organizzatori tengono a precisare che il comitato cittadino “Fateci respirare per vivere” al momento non ha ancora un presidente ma soltanto un coordinamento organizzativo. Gli stessi, inoltre, evidenziano di essere espressione libera di cittadini attivi e che il comitato cittadino non ha né finalità di lucro néappartiene a nessuna organizzazione politica.

Prossime iniziative del comittao: coinvolgere i paesi limitrofi, altre parrocchie, il comitato Terra dei Fuochi di don Maurizio Patriciello e organizzare un’altra grande manifestazione; ancora, infine: giornate ecologiche, passeggiate in bici etc.

In un incontro con il commissario Passerotti ail comitato ha illustrato le iniztive ed avanzato una serie di proposte operative, dall’istituire un’isola ecologica anche a Lusciano, a un nuovo progetto di differenziata che allo stato non funziona per niente. Alla manifestazione , organizzata dal nostro comitato, hanno aderito il Wwf Agro Aversano, un gruppo di pediatri di Aversa, Lusciano e Trentola, associazioni culturali di Lusciano, e soprattutto la parrocchia di Lusciano con don Marcellino in prima fila con gli organizzatori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico