Aversa

Differenziata, Della Valle plaude alla Senesi

Gino della ValleAVERSA. “I dati della raccolta differenziata in città, che ormai si attestano sul 54% circa, sono un vanto per tutti e non solo per gli amministratori”.

Lo afferma il consigliere Gino della Valle, componente della Commissione Ambiente. “I primi attori in questo successo – continua l’esponente del Pdl – sono senza dubbio i cittadini che mediamente si stanno impegnando tanto e l’assessorato all’Ambiente supportato dalla Commissione saprà mettere in campo altre azioni mirata al miglioramento qualitativo e quantitativo della varie frazioni e a premiare i cittadini virtuosi”.

“Bisogna ringraziare altresì – continua Della Valle – la struttura comunale e la Senesi per i risultati raggiunti tra mille difficoltà e che sono ancor più straordinari se si considera che sono stati conseguiti nel giro di poche settimane. In una città come Aversa, dove risiedono quasi 60mila persone, interamente urbanizzata, con un centro storico vastissimo e degli enormi condomini nelle zone nuove, organizzare ed ottenere tali risultati non è un successo che non ha molti paragoni in Campania. La ditta a cui è affidato il servizio di igiene urbana ha fatto un buon lavoro aprendo i due siti di trasferenza, attivati in tempi da record, superando risolutamente tutti i problemi. Senza i predetti siti la raccolta ‘porta a porta’, voluta fortemente dalla passata amministrazione che intese adottare questo sistema sostituendolo a quello delle mini isole ecologiche, non si poteva nemmeno immaginare”.

“La raccolta porta a porta – spiega Della Valle – è un sistema che dà più garanzie in termini di qualità del differenziato rispetto a quello delle mini isole ecologiche che sono molto più facili da gestire ma con una resa di differenziato molto più incerta. Servire 18.800 famiglie e tantissimi grandi utenze con le cadenza settimanali che abbiamo imposto, giustificata almeno in questa fare di avvio, non è cosa facile, ma eravamo e credo che siamo tutti consapevoli che questo ovviamente sottrae energie ad altri servizi. Bisogna dare atto alla Senesi di un ottimo livello organizzativo abbinato ad una fattiva collaborazione con l’amministrazione volta a superare i tanti problemi anche di ordine economico che purtroppo attanagliano il nostro Ente da qualche mese”.

Discorso a parte, per il consigliere del Pdl, è in nucleo ecologico della Polizia Municipale “che va rafforzato senza ulteriori indugi”, poiché ancora oggi il fenomeno degli sversamenti abusivi non accenna a diminuire”. “Il Comune – conclude il componente della commissione ambiente – è costretto così a chiedere un servizio aggiuntivo alla Senesi per interventi di pulizia straordinaria che costano ogni anno 300/400 mila euro, somme tra l’altro non ancora onorate alla ditta, per i noti problemi di bilancio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico