Trentola Ducenta

Il Consiglio approva il riequilibrio di bilancio

Michele GriffoTRENTOLA DUCENTA. Il consiglio comunale di Trentola Ducenta ha approvato il riequilibrio di Bilancio dovendo far fronte ad una diminuzione del gettito nelle casse comunali, intercorso negli ultimi tre mesi, …

… di circa un milione di euro, per la gran parte derivante da minori trasferimenti da parte dello stato e per la rimanente parte dovuta a inferiori entrate, come ad esempio per IMU che ha avuto prodotto un minore introito di circa trecentocinquantamila euro. Nonostante tali evidenti difficoltà, l’Amministrazione comunale è riuscita ugualmente a mantenere gli impegni presi.

“Abbiamo – afferma il sindaco Griffo – mantenuto invariata la diminuzione di 1,20 euro sulla Tarsu decisa in sede di approvazione del Bilancio preventivo, cosa resa possibile dalla lotta agli evasori e soprattutto dal raggiungimento del 58% di raccolta differenziata con una punta record del 70% ad Agosto. Allo stesso tempo abbiamo mantenuto operativa la diminuzione di un punto dell’Irpef e confermato al minimo l’aliquota per la determinazione dell’IMU, fissandola al quattro per mille, per avendo la facoltà di aumentarla per assicurare maggiori introiti al Comune. Anche per il canone dell’acqua non sono stati prodotti aumenti. Credo di poter dire con orgoglio e senza timore di essere smentito che siamo tra i pochissimi comuni, forse l’unico in Italia, ad aver adottato tale politica di riduzione di tributi e tariffe. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un’attenta gestione e ad un’oculata riduzione della spesa, attività dirette a contenere la pressione fiscale sui cittadini. In quest’ottica va considerato il recupero degli emolumenti indebitamente percepiti dai quattro ex Tenenti che sono ritornati al grado precedentemente posseduto e cioè quello di Maresciallo maggiore. Un recupero che avvieremo a breve atteso che il contenzioso con i diretti interessati si è concluso a favore dell’Amministrazione comunale, che ha visto prevalere le proprie ragioni. La scrupolosa riduzione della spesa, quindi, unitamente alla rinuncia da parte di tutto il consiglio comunale alle indennità di funzione previste, ha fatto sì che non si dovesse rinunciare ad opere per il miglioramento della vivibilità in città. Senza alcun costo a carico dei cittadini, infatti, siamo riusciti a risolvere una serie di problemi, alcuni dei quali attendevano da tantissimo tempo la risoluzione. E penso, ad esempio, al Cimitero di Ducenta, il cui completamento ormai può considerarsi cosa fatta. Dopo aver revocato, infatti, il project financing per le note difficoltà della ditta appaltatrice in merito alla certificazione antimafia, abbiamo provveduto alla redazione di un nuovo progetto che attualmente si trova presso la stazione appaltante per essere affidato. Allo stesso modo è stato risolto il problema di via Enrico De Nicola, che sarà completamente riqualificata, così come saranno realizzati a breve nuovi loculi nel Cimitero di Trentola. Per quanto riguarda, invece, i progetti in corso d’opera, abbiamo previsto l’abbattimento della cabina dell’Enel ubicata sulla sede dell’ex Alifana, così come abbiamo previsto di dotare le Scuole elementari dei defibrillatori, ed uno sarà anche assegnato anche alla Casa comunale. Infine, per quanto riguarda il servizio di mensa scolastica, stiamo rivedendo le tariffe ed introdurremo un aumento solo per gli alunni non residenti, in linea con quanto sta avvenendo in altri comuni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico