Teverola

L’Anc accoglie il “piccolo carabiniere” Emanuele

Emanuele Lo BueTEVEROLA. La sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri ha promosso una tre giorni dedicata al “piccolo carabiniere” Emanuele Lo Bue.

Lamamma ha espresso il desiderio di portarlo sulla tomba del brigadiere Salvo D’Acquisto e di fermarsi qualche giorno tra Napoli e Caserta, per ammirarne le bellezze.

Emanuele è un bambino di 11 anni che nel 2007, per un banale intervento chirurgico di appendicite, è stato vittima di un fatale errore dell’equipe medica che da allora lo costringe a vivere in uno stato vegetativo. Il piccolo, sin da piccolo era desideroso di diventare un carabiniere e lo scorso anno il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, durante una cerimonia lo ha insignito della nomina di “Carabiniere ad Honorem”.

Non a caso, il bambino esterna reazioni di gioia e di collaborazione, solo quando si trova tra carabinieri e all’interno di strutture militari. Per la tre giorni si è avuta la collaborazione anche dell’associazione “auto storiche militari” e del centro studi “Sebethia ter”.

La cerimonia finale siè tenutadomenica 2 settembre, alle 10.30, nella sala consiliare del comune di Teverola, alla presenza del sindaco Biagio Lusini e di rappresentanti dell’Arma. Per l’occasione è stata inaugurata la nuova sede dell’Anc di Teverola e ha ricevuto il “premio fedeltà” all’Arma dei Carabinieri il carabiniere Guerrino Monti che da 30 anni si prodiga nell’Anc perseguendo gli scopi sociali e spirito del Corpo.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico