Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Dal Consiglio via libera al nuovo regolamento Imu

Antonella Lo GrecoSPARANISE. Si è svolta nell’aula consiliare del municipio di piazza Giovanni XXIII, una seduta di consiglio comunale che, in base a quanto stabilito dalla presidente del consiglio comunale Antonella Lo Greco, prevedeva cinque punti all’ordine del giorno.

Assenti i consiglieri Armando Giramma e Giancarlo Sorvillo. La seduta, che si è svolta alla presenza di una delegazione degli alunni delle scuole medie “Leonardo da Vinci” che hanno ricevuto una copia dello statuto comunale. Prima della seduta c’è stato un intervento del consigliere di minoranza Antonio Merola che ha chiesto lumi al sindaco circa la vertenza degli ex lavoratori della Calenia Energia per i quali si aspetta da più di tre mesi una soluzione.

Sorvillo ha spiegato che ad oggi, nonostante i ripetuti solleciti inoltrati dall’amministrazione, l’ultimo datato 18 settembre, non ci sono ancora stati sostanziali passi in avanti, ma ha anche annunciato un’ulteriore e forte iniziativa a tutela dei lavoratori. Si è poi passati a discutere il primo punto all’ordine del giorno che prevedeva la ratifica della delibera di giunta numero 100 dello scorso 2 febbraio, approvata con la dichiarazione di voto della maggioranza e l’astensione del gruppo Insieme per Sparanise e del gruppo Lista Popolare, contrario, invece, il voto del consigliere Piccolo.

La discussione si è poi incentrata sull’Imu, accorpata in un unico punto, prima con l’approvazione del regolamento, con la modifica e l’integrazione della delibera numero 1 del coniglio comunale del 28 febbraio scorso, e poi con la determinazione dell’aliquota. Sul punto ha relazionato il sindaco che ha anche spiegato le osservazioni pervenute dal Ministero dell’Economia, che, in buona sostanza, riguardavano le agevolazioni previste dal Comune e che Roma ha rivisto in maniera restrittiva e più penalizzante per i cittadini, chiedendone anche la pubblicazione sul portale del federalismo fiscale. Per quanto concerne le abitazioni principali l’aliquota che sarà applicata ai proprietari scende dal 4 per mille al 3,80 per mille.

Sorvillo ha poi comunicato che per effetto delle nuove aliquote ad attività industriali, come ad esempio la centrale termoelettrica della Calenia Energia, si applicherà un’aliquota del 10,6 per mille, decisamente più salata rispetto a quella prevista del 7,6 per mille.

Sul punto il vicesindaco L’Arco ha spiegato che la maggiore entrata proveniente dalla imposizione Imu alla centrale verrà utilizzata per compensare la diminuzione dell’aliquota sulla prima casa. Dopo un’ampia discussione, che ha visto susseguirsi degli accesi interventi da parte dei consiglieri di minoranza a cui hanno fatto eco quelli della maggioranza, i due punti sono stati approvati dalla maggioranza mentre i gruppi di minoranza hanno tutti votato contro. E’ passato anche il quarto punto previsto all’ordine del giorno, che prevedeva lo scioglimento con il comune di Vairano Patenora, e la nuova convenzione con il comune di Dragoni, per quanto concerne la segreteria convenzionata dell’Ente.

Per effetto della delibera approvata, la segretaria comunale dottoressa Coletta, lavorerà per il 60 per cento del suo tempo a Sparanise e per il 40 per cento a Dragoni. Infine, stessa modalità anche per il punto conclusivo previsto nella seduta che riguardava la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e relativa verifica degli equilibri di bilancio dell’esercizio finanziario 2012, approvato con i voti della maggioranza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico