Santa Maria C. V. - San Tammaro

Mastroianni: “Imposte aumentate, a cominciare dall’Imu”

Salvatore MastroianniSANTA MARIA CV. “Da tempi non sospetti avevamo informato la città, e anche avvisato gli stessi amministratori, che le centinaia di migliaia di euro spesi dalla triade di sinistra Mattucci-Di Muro-Stellato

… per incarichi tecnici a professionisti esterni all’Ente e per affidamenti di lavori di ogni genere non potevano non portare all’aumento delle imposte comunali”. Il Pdl, attraverso il proprio responsabile cittadino Salvatore Mastroianni, ritiene decisamente negativo l’operato fin qui svolto dall’amministrazione comunale nei primi diciotto mesi di mandato elettorale.

“Non hanno alcun senso – prosegue il coordinatore Mastroianni – le pleonastiche giustificazioni dell’assessore alle finanze Scirocco che tenta di attribuire, in maniera piuttosto superficiale, l’aumento dell’Imu deciso da loro ai tagli del Governo centrale, per due ordini di ragioni: 1) provassero, i nostri amministratori, a non spendere quanto stanno invece dilapidando ogni mese per incarichi professionali esterni e affidamenti diretti e vediamo se il Comune non risparmia diverse centinia di euro ogni trenta giorni, che servirebbero a non aumentare una pressione fiscale che già è a livelli insostenibili per la maggior parte delle famiglie, in particolar modo quelle monoreddito; 2) inoltre stiamo addirittura parlando di una tassa che l’anno scorso non esisteva e che pertanto non produceva nessun entrata per l’Ente locale, quindi non si capisce proprio rispetto a quale ragione si procederà con l’aumento dell’Imu, se non con l’unico chiaro obiettivo di cercare di coprire la moltitudine di spese a che l’Amministrazione sta alimentando da quando si è insediata”.

“C’è solo da sperare – conclude il pidiellino Mastroianni – che la stessa amministrazione Mattucci-Di Muro-Stellato, dopo l’aumento dell’Imu, non proceda anche all’incremento di altre imposte comunali per la serie: i cittadini sono costretti a mettere mani al portafogli per pagare il conto di un’amministrazione decisamente spendacciona. Il tutto senza pensare minimamente all’approvazione del bilancio di previsione 2012 che a tutt’oggi risulta ancora argomento del quale l’amministrazione non parla neanche…”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico