Parete

Rapina in gioielleria: ferita la titolare

 PARETE. Titolare di una gioielleria tenta di opporsi ai rapinatori e viene ferita con il calcio della pistola alla testa.

Vittima dell’ennesimo colpo dei soliti ignoti in un centro dell’agro aversano la cinquantaduenne E.G., titolare di una in via Guglielmo Marconi, in pieno centro cittadino, a Parete. La malcapitata, trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa, è stata medicata dai sanitari e guarirà in otto giorni a seguito della ferita lacerocontusa riportata.

Secondo una prima ricostruzione operata dai carabinieri della locale stazione, che conducono le indagini, mancava circa un quarto d’ora alle 13, quando quattro uomini, con il volto coperto, giunti sul posto a bordo di due scooter, sono riusciti ad entrare con uno stratagemma nei locali dell’esercizio commerciale. Armati di una pistola, i quattro hanno ordinato alla titolare di consegnare loro l’incasso e monili preziosi. La donna ha tentato di resistere. Quasi certamente ha cercato di convincere i rapinatori di non avere danaro. Immediata la reazione del rapinatore armato di pistola. L’uomo ha colpito la commerciante al capo riducendola a miti consigli, tanto che ha consegnato loro tremila euro, frutto dell’incasso mattutino.

Non soddisfatti del bottino, i quattro hanno razziato anche numerosi monili d’oro il cui valore è ancora in via di quantificazione da parte della vittima. Immediatamente dopo sono scappati a bordo dei due scooter con i quali avevano raggiunto Parete in direzione di Giugliano.Un particolare questo che porta gli investigatori ad ipotizzare che i quattro siano giunti nell’agro aversano da uno dei tanti centri dell’hinterland settentrionale partenopeo che confinano con la provincia di Caserta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico