Orta di Atella

Rifiuti, Ats propone campagna di sensibilizzazione

 ORTA DI ATELLA. ‘Progetto ambiente Orta pulita’, quello che lancia l’associazione Ats presieduta da Salvatore Sorvillo sulla questione rifiuti urbani.

“E’ imminente l’apertura del nuovo anno scolastico, – spiega Sorvillo – e noi vorremmo proporre all’amministrazione la divulgazione di un progetto per i rifiuti e la tutela dell’ambiente. E’ vero che l’immondizia viene prelevata fin sotto casa del cittadino, ma l’ente comune si trova spesso, anzi quotidianamente, a dover operare per rimuovere cumuli di immondizia sparsi sul territorio. Cercando di capire perché i cittadini riversano buste, ingombranti e quant’altro in alcuni angoli della cittadina, si potrebbe operare al meglio per evitare tali disastri. Il piano di raccolta rifiuti è fatto bene, è valido, il servizio viene offerto con copertura capillare, e gli addetti operano costantemente alle loro mansioni affidate. Quindi occorre sensibilizzare la comunità a non gettare rifiuti in strada ed a non inquinare i terreni”.

“L’idea semplice – continua Sorvillo – sarebbe quella di divulgare, attraverso le scuole elementari e medie, un opuscolo, un depliant, che faccia capire alle famiglie l’importanza dell’ambiente e del rifiuto, sia ai cittadini del futuro, gli scolari che agli adulti. In questo opuscolo, si troveranno piccole indicazioni di come trattare i rifiuti, di come smaltiti e del perché non debbono esser abbandonati in strada. L’idea è nata da un suggerimento di mio figlio di sette anni, il quale, vedendo i rifiuti sparsi sull’asse mediano e nelle campagne, ha ritenuto che bisognerebbe far capire alla gente che i rifiuti si possono riciclare e non vanno lasciati in strada perché inquinano. Gli altri componenti dell’Ats hanno subito abbracciato il progetto e di impegno comune è nato tale opuscolo-depliant. E’ un progetto che necessita di minime spese, anzi lanciamo l’appello affinché qualche società privata voglia finanziarlo, ed inoltre può essere riutilizzato anno per anno poiché tratta di un semplice argomento quotidiano”.

“Siamo in attesa della prossima nomina dell’assessore all’ambiente, – conclude Sorvillo – con il quale vorremmo immediatamente interloquire, anche perché stiamo pensando di esportare nei comuni limitrofi tale progetto, però ci farebbe piacere essere il ‘comune pilota’. Attendiamo fiduciosi in un contatto con chi di dovere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico