Orta di Atella

Degrado urbano: esposto di Iovinella alle forze dell’ordine

 ORTA DI ATELLA. In un esposto inviato ai carabinieri e ai vigili urbani di Orta di Atella, il geometra Nicola Iovinella, facendosi portavoce del malumore di numerosi cittadini, segnala le seguenti alcune di degrado urbano e comportamenti incivili che caratterizzano costantemente la città.

Tra questi: “Presenza continua di veicoli parcheggiati in doppia e addirittura tripla fila, (via della Canapa altezza Piazza Virgilio/Castello di Casapozzano, via Toscanini, via Gandhi, via Troisi) che rallentano ed ostacolano la regolare circolazione;

– Presenza costante di veicoli fermi in sosta in curva, sui marciapiedi, sugli scivoli per i disabili o nei parcheggi riservati agli invalidi, impedendo o rendendo particolarmente difficoltoso il transito dei passeggini e delle carrozzelle dei disabili, nonché la deambulazione dei soggetti con problematiche fisiche;

– Motociclisti e Automobilisti che circolano a velocità sostenuta nelle vie urbane, soprattutto su via Toscanini, via Verdi, via Clanio e via Bugnano, ed assoluta mancanza di rispetto della segnaletica stradale ed atteggiamenti di arroganza e prepotenza nei confronti degli altri utenti della strada, con gravissimo pericolo per la pubblica incolumità.

– L’esercizio, su larga scala, dell’accattonaggio, da parte, principalmente, di donne nomadi, accompagnate da piccoli bambini sporchi e malnutriti, principalmente all’ingresso delle attività commerciali, senza che alcuno lo contrasti o si preoccupi di verificare i verosimili episodi di sfruttamento che certamente si consumano dietro quella tragica realtà, che in parte traspare da quei visi tristi ed inespressivi e dalla laconica cantilena di richiesta di elemosina.

– Nell’area urbana, in via Bugnano altezza area Pip, altezza “Anna Cash”, altezza cooperativa Edil Atellana, ossia in via Astragata altezza Vivaio Bizzarro, praticamente a ridosso del centro abitato, si muovono indisturbate baby prostitute straniere, in un teatro di grande degrado, sotto gli occhi di tutti, dalle prime ore del mattino e fino a tarda notte”.

Iovinella, chiede, pertanto, alla luce di tali problematiche ed in ottemperanza alle vigenti norme di legge, “un’immediata ed efficace azione da parte delle forze in indirizzo, tendente a sanare le evidenziate storture, nell’ottica di un serio sforzo per la risoluzione dei problemi, ad effettiva tutela della sicurezza e dell’incolumità pubblica, dell’ambiente e nell’interesse primario della collettività”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico