Italia

Borse Europa in rosso: Piazza Affari a picco

 MILANO. Borse europee negative per i timori che gli alti tassi di interesse sui bond governativi spagnoli possano portare Madrid, che oggi colloca titoli per 4,5 miliardi di euro, a chiedere aiuti finanziari.

Male auto e banche e con gli spread rispetto al Bund che si allargano, Milano e Madrid sono le peggiori. Piazza Affari perde oltre due punti percentuali.

La Spagna fa il pieno nell’asta di titoli di Stato a 12 e 18 mesi, riuscendo a strappare tassi più bassi. Madrid ha venduto titoli per 4,6 miliardi di euro, più del target massimo di 4,5 miliardi e sul 12 mesi il rendimento medio è sceso al 2,835% dal 3,070% dell’asta di agosto e sul 18 mesi è calato al 3,072% dal 3,335% precedente. Sostenuta la domanda che per i titoli a un anno ha superato l’offerta di 2,03 volte contro 1,91 di agosto e per la tranche a 18 mesi è stata pari a 3,56 contro 3,98 precedente.

Lo spread tra Btp e Bund si restringe a 340 punti base con il rendimento della carta italiana a 10 anni al 5,12%. Si raffredda anche lo spread tra Spagna e Germania che segna un calo a 425 punti base con il tasso dei Bonos al 6,02%.

Ti Media balza nelle prime battute della seduta e va in asta di volatilità dopo aver segnato un rialzo dell’11,58%. Sul titolo della società che controlla La7 restano puntati i riflettori in Borsa grazie, oggi, all’interesse del gruppo di Rupert Murdoch.

Male Fiat ed Exor, che perdono più di un punto percentuale dopo i dati sul mercato dell’auto, che ha fatto registrare una flessione delle vendite in Europa del 16,4% a luglio con una quota al 6,5% (da 7,2% un anno prima) e del 17,7% in agosto con una quota al 5,2% (da 5,8%).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico