Home

Us open: derby azzurro alla Errani

Sara Errani È Sara Errani ad andare in semifinale agli Us open di tennis degli Stati Uniti. Nei quarti ha sconfitto la sua amica e compagna di doppio Roberta Vinci col punteggio di 6-2, 6-4.

La 25enne romagnola eguaglia così la semifinale raggiunta da Corrado Barazzutti (ma allora si giocava ancora a Forest Hills) nel 1977, quando l’attuale capitano azzurro di Coppa Davis e Fed Cup fu battuto da Connors. Per trovare una tennista italiana in semifinale agli Us open bisogna tornare indietro fino al 1930, quando Maud Levi Rosenbaum Blumenthal si arrese all’americana Anna Harper.

La Rosenbaum Blumenthal era però nata a Chicago ed assunse la nazionalità italiana dopo aver sposato nel 1927 il barone italiano Giorgio Di Giacomo Levi. Sara e Roberta, che in passato si erano sfidate cinque volte (3-2 per la Errani il bilancio), sono apparse subito contratte, nervose, come bloccate.

Difficile giocare contro un’amica compagna di doppio con la quale ti alleni praticamente sempre. Break in partenza di Sara, che poi ha ancora strappato il servizio a Roberta nel settimo game ed è andata a servire per il set: la tarantina ha annullato i primi tre set point, ha avuto una palla del 3-5 sprecata con un rovescio in rete, quindi si è arresa al quarto set point. Più combattuto il secondo set, con la Errani che va subito in break, annullato dalla Vinci.

Di nuovo la romagnola avanti sul 3-1, ma un’ottima reazione della tarantina ha invertito, temporaneamente, il corso del match (4-3 per la Vinci). Da qui in poi però Sara diventa di nuovo padrona della rete e infila tre game di fila per chiudere il match 6-4. Nonostante il prestigioso risultato raggiunto, non c’è stata la minima esultanza da parte di Sara, che ha abbracciato a lungo la sua compagna e amica.

Il risultato consente alla Errani di ipotecare la qualificazione al Masters di Istanbul di fine anno, al quale partecipano le migliori otto giocatrici della stagione. La vittoria di oggi corona un 2012 eccezionale per Sara, con quattro tornei vinti (Acapulco, Barcellona, Budapest e Palermo), la finale al Roland Garros, i quarti agli Australian Open e ora – almeno – le semifinali agli Us open. Per la Vinci, al suo primo quarto in uno Slam, la consolazione di salire al numero 15 del ranking mondiale.

Grazie alle semifinali agli Us open Sara in pratica si garantisce la qualificazione al masters di Istanbul di fine anno, al quale partecipano le migliori otto giocatrici della stagione. Al momento l’azzurra è virtualmente settima nella Race, la classifica stagionale, e nella classifica Wta che tiene conto dei risultati degli ultimi dodici mesi (best ranking).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico