Napoli Prov.

Insigne in nazionale: festa a Frattamaggiore

InsigneÈ la notte di Insigne, la notte di tutti quelli che l’hanno visto giocare prima tra i vicoli, poi nei campetti di Frattamaggiore, città dell’hinterland napoletano.

Comincerà da Sofia, in Bulgaria, l’avventura in nazionale di questo genietto napoletano, tatuato come Lavezzi e dichiarato ammiratore di Del Piero. Partirà dalla panchina e forse l’esordio vero e proprio, sarà rimandato a martedì, quando gli azzurri affronteranno Malta, squadra più morbida per far esordire un ragazzo che solo l’anno scorso giocava in serie B.

Martedì Frattamaggiore, la sua città di nascita, sarà ferma in piazza ad aspettare l’ingresso in campo del loro nuovo beniamino.Il suo talent scout, Orazio Vitale, ha organizzato l’evento nei minimi dettagli: Maxi schermo in piazza per far vedere a tutti i ragazzini delle scuole calcio di Frattamaggiore e dintorni, insieme al resto della popolazione, la partita che potrebbe segnare la nascita di una stella.

Il sindaco della città, Francesco Russo, ha dichiarato: “Lorenzo è una delle bandiere di questa città, ed è anche il simbolo di un quartiere che vuole rinascere”. Tante le pressioni quindi su questo giovane campione, sperando che quell’aria da scugnizzo gli permetta di giocare senza ansie, per convincere Prandelli che c’è davvero una nuova stella nel calcio italiano, la stella di Lorenzo Insigne.

Sul sito “Chinaples” in esclusiva le foto di Insigne da piccolo: clicca qui

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico