Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Coordinamento Riscatto: “Unire le forze sane del territorio”

 CASAL DI PRINCIPE. Ha superato tutte le aspettative degli stessi organizzatori la partecipazione dei cittadini alla riunione indetta dal Coordinamento per il Riscatto che si è svolta venerdì sera nella sala della parrocchia Maria SS. Preziosa.

Oltre ai cittadini di Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa e Casapesenna, hanno partecipato anche quelli provenienti dagli altri comuni del territorio, alcuni anche da Marcianise. “Ciò significa – spiegano dal coordinamento – che le problematiche di cui si è discusso, animatamente, fino a tarda sera e precisamente: mancanza di lavoro e disoccupazione, soprattutto giovanile; ingiusta e generalizzata discriminazione; soprusi di banche, assicurazioni ed Equitalia; disservizi da parte degli enti locali; disastro ambientale e mancata bonifica dei siti inquinati; demolizione delle prime case di necessità sulle quali il Coordinamento per il Riscatto si sta battendo da tempo interessano tutta la popolazione”.

“Quasi tutti gli interventi – continuano dal sodalizio – hanno evidenziato il fatto chedi taligravi problematiche i cosiddetti ‘politici nazionali’ e locali di professione si disinteressano perché sono impegnati nella spartizione del potere economico e nella cura dei loro interessi personali. Da più parti è giunta la sollecitazione ad unire tutte le forze sane del territorio per creare un movimento di opinione che coinvolga tutti coloro che sono realmente interessati a risolvere i suddetti problemi e si faccia portavoce delle istanze della popolazione e costringa le istituzioni a trovare una soluzione veloce e quanto più è possibile condivisa a quei problemi che stanno stritolando l’economia, soprattutto locale”.

“Particolare attenzione – sottolineano – è stata dedicata alle demolizioni delle prime case di necessità perché nei prossimi giorni alcune abitazioni del nostro territorio saranno demolite in un clima di pericoloso silenzio e nel disinteresse di chi pur avendo lo stesso problema sembra volersene dimenticare nella speranza che siano sempre le case degli altri ad essere demolite e mai la propria”.

Tutti gli intervenuti si sono dati appuntamento venerdì 28 ottobre, alle ore 20.30, sempre nella parrocchia Maria SS. Preziosa, per procedere alla costituzione di un gruppo di lavoro che veda la rappresentanza dei vari comuni e formuli un documento che poi sarà sottoposto all’attenzione ed alla firma dei cittadini e delle forze politiche “nella speranza – concludono dal coordinamento – che tutti, superando le divisioni e interessi di parte, diano un contributo alla risoluzione dei gravi problemi di cui si è discusso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico