Carinaro

Pro Loco, gita a Montevergine tra storia, arte e fede

MontevergineCARINARO. Sono 80 le persone di Carinaro e dei paesi limitrofi che prenderanno parte alla gita culturale organizzata dalla Pro Loco “Santa Eufemia” di Carinaro per domenica 30 settembre al Santuario di Montevergine

… per visitare la mostra che ci avvicina in toto alla cultura benedettina e rappresenta un momento culturale, religioso e sociale particolarmente emozionante. Le gigantografie, i dipinti e i gioielli visibili all’esposizione confermano che la Madonna di Montevergine è stata ed è la Madonna dei Pellegrini, meta imprescindibile di percorsi spirituali intrapresi dai fedeli di tutte le nazionalità”.

Si è entrati, infatti, nel vivo delle celebrazioni in corso per l’Anno Mariano partito proprio in occasione della ricollocazione nella Cappella antica della sacra icona di Mamma Schiavona lo scorso 25 giugno. La lettura del decreto abbaziale all’interno della cappella della Madonna di Montevergine da parte del cardinale Crescenzio Sepe ha dato inizio ufficialmente ad un fitto programma dedicato al culto della Vergine Maria.

Sabato 7 luglio è stata inaugurata presso il Museo Abbaziale la ricca mostra intitolata “Pellegrini e pellegrinaggio a Montevergine. Arte, storia e devozione a Mamma Schiavona”. L’esposizione intende soffermarsi su decenni di tradizioni artistiche e religiose legate al famoso pellegrinaggio diretto al Santuario attraverso l’allestimento di dipinti, immagini, ricostruzioni, tavolette votive e gli ori che un tempo venivano apposti sul quadro della Madonna come simbolo votivo, da ricordare in particolare lo splendido diadema imperiale.

La mostra articolata in tre distinte sezioni ha lo scopo di offrire al visitatore la possibilità di approfondire un momento cultuale particolarmente sentito oggi e nelle epoche passate dagli irpini e da tutti i fedeli del mondo. Il viaggio verso il santuario rappresenta uno degli appuntamenti imperdibili per il credente e ogni anno in tutti i mesi numerosi sono i gruppi di religiosi e turisti che si recano all’Abbazia per ammirare e contemplare l’icona della Madonna. Riproduzioni artistiche, riprese video, file audio, ex voto e molteplici documentazioni storiche sono i mezzi messi a disposizione per recuperare un percorso millenario fatto di fede, di arte e di turismo sacro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico