Campania

Superborseggiatrice arrestata nel Salernitano

 SALERNO. Bloccata nella sua casa in provincia di Salerno una borseggiatrice specializzata nei colpi nei mercati di tutta la Campania.

Nel Sannio aveva messo a segno un colpo a San Giorgio del Sannio (Benevento). Alle prime luci dell’alba a Bellizzi, nel salernitano, i carabinieri della stazione di San Giorgio del Sannio, con l’ausilio dell’Arma locale, hanno arrestato C.G., 54 anni del luogo, ritenuta responsabile di furto aggravato.

La donna, gravata da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stata arrestata all’ interno della propria abitazione. La stessa dovrà espiare una pena definitiva di otto mesi di carcere perché ritenuta colpevole di un borseggio all’ interno del mercato settimanale di San Giorgio del Sannio, avvenuto lo scorso anno, allorquando i carabinieri, guidati dal luogotenente Pietro D’Alì, dopo ininterrotti servizi di osservazione, ”beccarono” la donna mentre stava per commettere un borseggio in danno della malcapitata di turno, traendola in arresto.

La tecnica utilizzata dalla borseggiatrice era collaudata ed efficace, approfittando della confusione che solitamente si trovava in un mercato e della distrazione degli avventori che si concentrano nella scelta della merce esposta sui banchi, riusciva ad allungare le mani all’interno di borse e tasche e, con relativa facilità, a prelevare dal loro interno portafogli ed altro.

Qualcosa, però, quella mattina, era andato storto per la donna, infatti, la vittima che aveva individuato tra i banchi del mercato settimanale di San Giorgio del Sannio, un’anziana del posto, non si è dimostrata così distratta come la ladra poteva sperare.

La vittima si era accorta quasi immediatamente del borseggio e, vedendo la donna defilarsi tra gli avventori del mercato, immediatamente dava l’allarme, allarme raccolto da tutti i presenti è che permetteva ad una pattuglia a piedi di carabinieri della locale stazione, in servizio proprio tra i banchi del mercato per la prevenzione e la repressione di reati predatori, di intervenire immediatamente e di avere tutti gli elementi utili per rintracciare la donna tra le centinaia di avventori. A poco era servito disfarsi del portafogli, gettandolo sotto una bancarella dopo averne prelevato i contanti al suo interno, tutta la refurtiva, venne recuperata e restituita alla vittima.

Ne seguiva la successiva emissione di foglio di via obbligatorio su proposta dei carabinieri sangiorgesi. Dopo l’operazione si registrava in zona, soprattutto con riferimento ai mercati di Apice e San Giorgio, un netto decremento di tale fenomenologia. Al termine degli accertamenti di rito, è stata condotta presso il carcere di Salerno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico