Campania

“Rizzollato” il San Paolo, ma restano problemi all’impianto

 NAPOLI. Restyling per il San Paolo, almeno per il terreno di gioco. Dopo le pessime condizioni su cui si è disputata Napoli-Fiorentina, l’agronomo della Figc, Giovanni Castelli, ha optato per la rizzollatura completa del campo, prevista in un solo momento solo per le aree di rigore.

Le zolle provengono dalla provincia di Milano e hanno compiuto un viaggio di sedici ore. Evitate le sanzioni Uefa per quanto riguarda il terreno di gioco, ma la tenuta totale dell’impianto resta pessima. L’ipotesi di una nuova costruzione a Ponticelli sembra tramontata con il presidente De Laurentiis intenzionato a rivitalizzare il tempio calcistico di Fuorigrotta, che sembra non avere pace.

Nel 2011 lo scandalo del boss Antonio Lo Russo a bordocampo, con conseguente allontanamento della ditta di giardinaggio addetta alla manutenzione, e nei giorni scorsi la manomissione del sistema di videosorveglianza, con la Procura del capoluogo campano che intende vederci chiaro.

Sul terreno di gioco e sullo stato della struttura è intervenuta l’assessore allo sport e alle pari opportunità, Giuseppina Tommasielli, a margine di una conferenza stampa a Palazzo San Giacomo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico