Campania

Napoli, “Notte Bianca della Moda”: un flop annunciato

 NAPOLI. Sarà stata l’impazienza dello stilista napoletano Rocco Barocco o il maltempo, oppure il giorno infrasettimanale scelto per l’evento.

Con molta probabilità anche un po’ la crisi dei consumi ha influito sul pessimo risultato della “Notte Bianca della Moda”, che si è svolta ieri sera a Napoli. I negozi nei dintorni di Chiaia avrebbero dovuto rimanere aperti fino a mezzanotte e invece le strade deserte e la poca gente in strada hanno spinto molti commercianti a tenere chiuse le saracinesche.

Una festa cominciata male per la verità, con Rocco Barocco che ha lasciato il museo Pan prima del previsto, infilandosi in macchina con due modelle da capogiro senza aspettare la consegna del riconoscimento da parte del primo cittadino, che voleva tributare allo stilista il suo ruolo di ambasciatore di Napoli nel mondo. Per la verità il sindaco De Magistris è arrivato all’orario previsto.

Un evento riservato al quartiere dove è più alta la presenza della grandi griffe della moda internazionale. Eppure, come si può vedere dalle immagini, a tradire lo spirito e lo svolgimento della manifestazione sono state proprio le grandi griffe. Pochi i negozi rimasti aperti, pochi di quelli aperti che hanno ricevuto la visita di clientela.

E dai commenti che si poteva udire nei saloni del Pan, dove si è svolto l’evento centrale della serata della moda, il flop era previsto. Forse organizzato in un momento in cui il lusso non è una priorità per i napoletani. La situazione economia attuale avrebbe dovuto consigliare agli organizzatori una notte bianca dei saldi, piuttosto che dell’alta moda. L’umile consiglio è gratis.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico