Campania

Miss Italia: le reginette campane tra le prime 20

Ludovica FrascaMONTECATINI TERME. Bottino magro per la Campania che nella serata finale di Miss Italia riesce a conquistare solo un quinto posto con Raffaella Di Caprio.

La diciannovenne di Dugenta (Benevento) è arrivata tra le ultime finaliste in lizza per la fascia di reginetta nazionale, ad un passo dal prestigioso podio del più importante concorso di bellezza.Una serata comunque intensa e ricca di emozioni per la giovane sannita che, poco prima di essere eliminata,si è dimostrato anche molto spigliata davanti alla telecamera. Intervistata da Fabrizio Frizzi, ha parlato della sua passione per lo sport ed il calcio in particolare. “Ho giocato a calcio a 5 per circa tre anni – ha detto la Di Caprio -. Giocavo come difensore centrale. Ho dovuto smettere perché il calcetto mi faceva ingrossare le gambe”.

Si è piazzata tra le prime venti anche l’altra concorrente sannita in gara, Elena Santoro, 21enne di Limatola grazie al voto da casa era stata ripescata ad inizio serata ma poi non è riuscita ad entrare tra le prime dieci, insieme a Miss Campania, Ludovica Frasca, 19enne di Castel Morrone (nella foto). Il titolo di vincitrice è andato invece a Giusy Buscemi, 19 anni, originaria di Mazara del Vallo, è Miss Italia 2012. Sarà stata la determinazione che si legge nei suoi occhi verde a convincere il pubblico da casa o il suo modo di porsi, timida e riservata, ma non per questo non sincera e incapace a dire ciò che pensa. Tanto che quando le chiedono cosa vorrebbe dimostrare, da neo reginetta, lei risponde così: “Voglio essere una miss che non solo è bella ma sa anche ballare”. Essere incoronata era il sogno da bambina assieme a quello di sfondare nel mondo del cinema: “Voglio fare l’attrice e ce la metterò tutta per realizzare anche questo mio sogno . Voglio essere una brava attrice”.

Nei giorni scorsi aveva già vinto la fascia di Miss Wella Professional, titolo che ora passerà alla seconda classificata in quella categoria. Maturità scientifica, Giusy si prepara per i test di ammissione all’università: “Pensate che coincidenza il risultato lo avrò domani”. Ad proclamarla vincitrice è stato l’attore Beppe Fiorello che ha posato sul suo capo, in qualità di presidente di giuria, la corona offerta da Miluna sulla testa della nuova bella d’Italia.

Al secondo e al terzo si sono classificate rispettivamente Romina Pierdomenico (Miss Abruzzo) ed il terzo a Claudia Tosoni (Miss Sorriso Fiat Lazio). Giusy ha conquistato anche la fascia “Occhi di Enzo”, il titolo onorifico pensato daPatrizia Mirigliani e dedicato al patron, suo padre Enzo, scomparso un anno fa.

Durante la puntata ancora polemiche sul voto a distanza, sollevate dalla mamma di una concorrente che, intervistata da Frizzi, ha posto in evidenza la disparità di affezione al voto telefonico tra nord e sud: “Sono uscite tante ragazze che avrebbero meritato molto di più. – ha detto la madre della reginetta in diretta televisiva – L’organizzazione di Miss Italia dovrebbe dare più peso al voto della giuria tecnica perché i consensi telefonici rischiano di falsare il concorso. Il nord vota molto meno del sud, quindi ci sono ragazze più favorite di altre solo per questo motivo”. Inutili i tentativi di difesa di Frizzi, sommerso di fischi in particolare dalla zona in cui erano ospitati i genitori delle concorrenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico