Campania

Maurizio Casagrande e Renzo Arbore: “incontri ravvicinati” al NapoliFilmFest

Maurizio CasagrandeSaranno l’attore-regista partenopeo Maurizio Casagrande e lo showman pugliese, ma napoletano d’adozione, Renzo Arbore ad inaugurare la serie di “incontri ravvicinati” dell’edizione 2012 del Napoli Film Festival a Castel Sant’Elmo, rispettivamente, la sera del 30 settembre e del 1 ottobre.

Casagrande, grande interprete teatrale, ha raggiunto la notorietà grazie alle sue riusicte partecipazioni alle commedie dirette dall’amico Vincenzo Salemme. Una collaborazione che si è protratta dal 1998 (“L’amico del cuore”) al 2005 (“Cose da pazzi”). Festeggia quest’anno il suo debutto alla regia grazie a “Una donna per la vita”, già uscito sugli schermi e salutato da un discreto successo di pubblico. Di rilievo anche le sue apparizioni sul piccolo schermo nel telefilm “Carabinieri” (2006-2008). Dopo l’intervista seguirà la proiezione di “Amore a prima vista” (1999) di Salemme al fianco della conturbante Mandala Tayde.

Il giorno seguente toccherà ad Arbore intrattenere e deliziare il pubblico della kermesse. Artista dai mille talenti, ha contribuito al rinnovamento del linguaggio radiofonico e televisivo con trasmissioni passate alla storia quali “Bandiera gialla”, “Alto gradimento”, “Radio anch’io”, al fianco del fido Gianni Boncompagni, e sul piccolo schermo “L’altra domenica” (1976), “Quelli della notte” (1985) e “Indietro tutta” (1987).

Rilevanti sono anche i risultati ottenuti sul grande schermo in veste di regista e inteprete degli stralunati, irriverenti e divertenti “Il Pap’occhio” con Roberto Benigni e “F.F.S.S., cioè:…che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?”, che verrà presentato agli spettatori a conclusione dell’incontro. In tempi recenti ha, sempre più, seguito la sua passione per la classica melodia partenopea portandola in giro nel mondo accompagnato dalla variopinta Orchestra italiana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico