Campania

Inchiesta ‘Il Principe’: nuovo pentito accusa Cosentino

Orlando LucarielloNicola CosentinoCASERTA. Nuove accuse al parlamentare Nicola Cosentino del Pdl da un nuovo collaboratore di giustizia: Orlando Lucariello, ex referente del clan dei casalesi per la zona di Gricignano.

Le dichiarazioni di Lucariello, 51 anni, arrestato a Viareggio il 26 marzo 2008 dai carabinieri di Aversa, dopo tre anni di latitanza, sono state depositate dal pubblico ministero della Dda, Antonello Ardituro, alla prima udienza preliminare nell’ambito dell’inchiesta sul centro commerciale “Il Principe”, per la quale Cosentino è accusato di concorso in reimpiego di capitali, falso, corruzione, abuso di ufficio, reati aggravati dalla finalità mafiosa.

Il politico di Casal di Principe, ex sottosegretario all’Economia, secondo i pm avrebbe fatto pressioni su una filiale romana di Unicredit, per fare ottenere l’apertura di una linea di credito per la realizzazione di un centro commerciale a Casal di Principe.

Il pubblico ministero ha depositato quattro supporti magnetici nei quali sono contenuti gli atti del processo che si sta svolgendo a Santa Maria Capua Vetere sempre a carico del parlamentare del Pdl per il reato di concorso esterno in associazione camorristica, alcune integrazioni alle accuse di collaboratori di giustizia che lo hanno indicato come il “referente politico del clan”, insieme alle accuse di Lucariello.

La difesa si è riservata di valutare se chiedere o meno il rito abbreviato.

Sono 70 gli imputati, mentre la posizione del presidente della provincia di Napoli, Luigi Cesaro, è stata stralciata e archiviata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico