Campania

Il ministro Barca: “Fondi Ue inutili senza strategia per il Sud”

 NAPOLI. Innovazione, coesione tra le eccellenze delle regioni, ripresa dello stato sociale per un corretto utilizzo dei fondi di sviluppo europeo.

E’ questa la ricetta promossa dal ministro della Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, al convegno “Crescita per il Sud”, una serie di tavole rotonde che hanno riunito i governatori delle regioni meridionali con i rappresentanti delle attività economiche meridionali e italiane, tra cui il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Ad aprire i lavori il sindaco Luigi De Magistris e il presidente Stefano Caldoro.

Il ministro Barca ha sottolineato l’inizio di una nuova stagione tra Mezzogiorno e Unione Europea, di cui già si intravedono i primi frutti. Competitività e occupazione, le regole auree per rendere il Sud un attore importante del consesso continentale, con un occhio particolare verso l’Africa e l’Oriente, con le quali il Meridione potrebbe essere un partner privilegiato.

Nuovo corso nella gestione dei fondi dell’Unione anche per la Regione Campania, in netta crescita negli ultimi anni. Soddisfazione per l’evento e fiducia nella nostra regione è stata espressa da Caldoro e da Paolo Graziano, presidente dell’Unione Industriali di Napoli.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico