Campania

Dalla faida alla scuola: dai bimbi parte rinascita di Scampia

 NAPOLI. Ha scelto un luogo simbolico come Scampia, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, per festeggiare l’apertura dell’anno scolastico.

In quest’are della città teatro dell’ennesima guerra di camorra, scuola, associazioni, società civile e forze dell’ordine, combattono una battaglia di civiltà. I ragazzi e i bambini delle scuole hanno suonato dal palco allestito nella villa comunale. Un’iniziativa promossa dal Comune di Napoli, l’assessorato comunale all’Istruzione e l’VIII Municipalità. Per l’occasione sono state distribuite anche le “pesche della legalità”, coltivate nel fondo di Chiaiano “Sopra dei Fuschi”, confiscato alla camorra.

Angelo Pisani, presidente della Municipalità, ha sottolineato che “Scampia riparte dai bambini, la vera risorsa per la rinascita del quartiere”. Per Giovandomenico Lepore, presidente dell’Osservatorio anticamorra e riqualificazione dell’area Napoli Nord, “al controllo delle forze dell’ordine, deve affiancarsi la collaborazione di tutti i cittadini altrimenti non si va da nessuna parte”. “La platea scolastica di Scampia è un esempio per tutta Napoli. – ha concluso Lepore – Ci sono ragazzi che valgono e nonostante le difficoltà locali riescono a raggiungere ottimi risultati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico