Aversa

Tribunale ad Aversa: il Pdl plaude a Giuliano

Pasquale Giuliano AVERSA. Il gruppo consiliare e gli assessori del Pdl aversano si complimentano e ringraziano il senatore Pasquale Giuliano per aver proposto e sostenuto l’idea di allocare il nuovo Tribunale di “Napoli Nord” ad Aversa.

“Da parte nostra – si legge in una nota – esprimiamo grande soddisfazione per il lavoro svolto dal nostro leader cittadino e provinciale, che in questi giorni ha fornito un progetto brillante e concreto che realizzerebbe anche un notevole risparmio per lo Stato, valorizzando, al contempo, una bellissima e prestigiosa proprietà dello stesso Ministero di Giustizia, qual è il Castello Aragonese”.

“L’idea di una cittadella giudiziaria ad Aversa, – continuano – al servizio di un’area che comprenderebbe l’agro aversano e i comuni a nord di Napoli, in una sede come il Castello Aragonese, tra l’altro già ristrutturato, non è una mera operazione campanilistica ma una proposta che darebbe la soluzione ideale alla disastrosa situazione logistica della giustizia in tutta la zona sopra citata”.

Per gli assessori e i consiglieri pidiellini la soddisfazione è doppia “poiché, – spiegano – a questo obbiettivo più alto e di governo di un territorio vasto e complesso, si avrà anche un grosso beneficio per la nostra città che con questa sede acquisterebbe un prestigio ed un indotto considerevole, e potrebbe finalmente completare un processo di ristrutturazione, ed in questo caso anche di trasformazione, di quel settore della città con la possibilità di aprire una strada di penetrazione (via Cavalerizzi) tra via Saporito e piazza Trieste e Trento (da ovest ad est) e la possibilità di realizzare un grande parcheggio asservito non solo al Tribunale ma anche alla nostra Ztl e del nostro centro commerciale naturale, dal momento che sarebbe allocato presumibilmente su via Saporito a ridosso della zona commerciale”.

“Portare ad Aversa il Tribunale, – aggiungono – che avrebbe un bacino complesso e ampio, e non perdere la scuola della Polizia penitenziaria, che dovrebbe e potrebbe essere spostata nell’attuale Opg, in fase di chiusura, sarebbe un’operazione che andrebbe a coronare le idee perseguite e messe in campo dal centro destra aversano. Aversa città Universitaria, Aversa città di servizi, Aversa città commerciale, Aversa città di turismo e cultura, come scritto ed esplicitato nel Piu Europa. Ora anche Aversa città sede di Uffici giudiziari tra i più estesi d’Italia. Un Tribunale, dunque, inserito in un contesto storico architettonico di notevole rilievo e di recente rinnovato e recuperato”.

E qui il Pdl sottolinea: “La bella piazza, infatti, dove si trova l’ingresso principale del Castello Aragonese e i marciapiedi di via Di Giacomo e la stessa via Saporito sono stati oggetto di interventi di riqualificazione molto apprezzati e presto, a questi, nuovi e più ampi interventi si andranno ad aggiungere a quelli già effettuati, come ad esempio quelli contenuti nel progetto intitolato ‘I Sagrati delle Cento Chiese’, che riqualificherà l’isola di Santa Maria a Piazza, via Castello, piazzetta Normanna, tutta la zona prospiciente della Cattedrale e di piazza San Domenico, e, salendo ancora nel cuore nella città fino a piazza Marconi, con una radicale riqualificazione dell’antica piazza Mercato, previsto da un altro intervento contenuto sempre nel Piu Europa. Tutti interventi miranti non solo ad esaltare le bellezze architettoniche e storiche della città pensando al turismo, ma principalmente perché a San Domenico avrebbe dovuto essere allocata la sede distaccata del Tribunale, progetto poi mandato su un binario morto dall’ex governatore Bassolino con il famoso parco progetti”.

“Anche per questo – concludono dal Pdl – il progetto presentato e perorato dal senatore Giuliano al ministro ha una valenza enorme per la città e per l’agro. E il Pdl ad Aversa lo saluta con viva soddisfazione, poiché recupererebbe un’occasione sottratta da un politica miope ed ostile al nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico