Aversa

Sede Tribunale Napoli Nord, Aversa si “candida” ufficialmente

da sin. Giuliano e SaglioccoAVERSA. Un’opportunità di crescita che l’agro aversano non può permettersi di perdere anche perché, in pratica, è già tutto pronto e a costi vicini allo zero.

Non hanno dubbi il parlamentare aversano Pasquale Giuliano e il sindaco Giuseppe Sagliocco sulla futura ubicazione dell’istituendo Tribunale di Napoli Nord. E lo hanno ribadito nel pomeriggio di venerdì nel corso di una conferenza stampa congiunta, quando è stato presentato il progetto che sin da martedì scorso è noto anche al ministro della Giustizia, Paola Severino.

“L’istituzione di un tribunale su questo territorio – ha dichiarato il primo cittadino – è importante innanzitutto come presidio di legalità, ma non possiamo non sottolineare che esso rappresenta anche un’occasione di crescita e di sviluppo, consentendo non solo alla nostra città, ma all’intero agro un salto socio – economico”.

Sagliocco ha anche evidenziato come il discorso del tribunale vada ad inserirsi in un discorso più complessivo che riguarda l’utilizzo dei “contenitori” non solo di proprietà statale ma anche comunale come, ad esempio, l’ospedale psichiatri giudiziario “Filippo Saporito” che chiuderà i battenti il prossimo 31 marzo o i complessi conventuali del Carmine e di San Domenico sino a giungere all’altro ex manicomio, quello civile della “Maddalena”.

Una ricchezza di cui la città deve riappropriarsi per svolgere quel ruolo direzionale dei 19 comuni dell’Agro che negli ultimi anni si è appannato. Entra nello specifico del progetto il senatore pidiellino Pasquale Giuliano che, non bisogna dimenticarlo, è anche un addetto ai lavori considerato che è stato magistrato e ha ricoperto anche l’incarico di sottosegretario alla giustizia.

Dopo aver ricordato l’evoluzione della vicenda del riordino degli uffici giudiziari e definito “un vero e proprio blitz, come le stesse date di approvazione dimostrano” lo scorporo di Aversa da Santa Maria Capua Vetere ha dichiarato: “Considerata la situazione venutasi a creare, martedì scorso mi sono rivolto direttamente al ministro per protestare ed ho chiesto una sorta di risarcimento per quanto accaduto, anche in considerazione del fatto oggettivo che Giugliano da anni non riesce ad ottenere una sede e Marano è insufficiente. Da qui la candidatura di Aversa per ospitare la sede del nuovo tribunale di Napoli Nord”.

Il senatore aversano ha rivelato di aver già presentato un progetto in tal senso in via Arenula indicando come sede il castello Aragonese, già ristrutturato “che ospita la scuola di polizia penitenziaria, da me stesso sostenuta, per la quale il comune ha già offerto, con tanto di delibera di giunta, una sede alternativa nel padiglione “Bianchi” della “Maddalena” o in quella parte del complesso di San Domenico già ristrutturata”.

Al ministro è stata dimostrata la disponibilità immediata di 21mila mq che consentirebbe la presenza non solo del tribunale, ma anche del giudice di pace la cui posizione andrebbe normalizzata dopo il biennio previsto dalla legislazione attuale.“Questo disegno – ha concluso Giuliano – alleggerisce anche Santa Maria. Miriamo, infine, a portare la procura a Caserta. Il tribunale di Aversa sarà il sesto in Italia, più grande anche di quelli di Firenze e Bologna”.

Intanto, sulla vicenda si mobilita anche il comune sammaritano, il sindaco Biagio Di Muro e il presidente del consiglio comunale Dario Mattucci, in accordo con tutte le forze di maggioranza e opposizione, stanno predisponendo gli atti per la convocazione di un consiglio comunale straordinario e aperto, da tenere nel teatro Garibaldi per discutere dei provvedimenti relativi alla riorganizzazione delle sedi giudiziarie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico