Villa Literno

Iovine, Riccardi e Di Fraia: “Aprire amministrazione alla città”

 VILLA LITERNO. “Dopo la pausa estiva l’amministrazione Tamburrino ha bisogno di uno slancio in positivo, in quanto spesso quest’anno ci si è fatti assorbire dalla routine amministrativa, …

… tralasciando il rapporto con la città, con i partiti e le associazioni che operano sul territorio e che ci hanno sostenuto durante il percorso pre-elettorale”. E’ quanto affermano i consiglieri comunali Tammaro Iovine, Salvatore Riccardi e l’assessore Valerio Di Fraia. Diventa quindi assolutamente necessario, secondo i tre, “aprire l’amministrazione alla città”.

“Così facendo, – continuano – le buone iniziative che la maggioranza mette in campo, avranno sicuramente un miglioramento in termini di idee ed una condivisione che può solo far bene al governo della città. Abbiamo, altresì, bisogno di affrontare delle tematiche importanti, ad esempio informare i cittadini della beffa subita con il ristoro delle eco balle (si credeva di vantare un credito di 8-10 milioni di euro, ma in realtà a dire del Governo, è il nostro Comune ad avere un debito di circa 500mila euro), ed in funzione di questo bisogna creare un dibattito partecipato da cui emerga anche una posizione condivisa sull’atteggiamento da tenere nei confronti di un possibile impianto di trattamento delle “balle” da realizzare sul nostro territorio”.

“Attendiamo di essere convocati anche per la diversa rimodulazione delle deleghe, annunciata nell’ultimo Consiglio comunale, – concludono – che a nostro avviso dovrà considerare le peculiarità individuali e non ultimo l’opportunità politica relativamente all’occupazione di posizioni strategiche. Infine un maggiore confronto con la squadra amministrativa su decisioni cruciali porterà, a nostro avviso, ad una fermezza nelle decisioni assunte evitando cosi brutti ripensamenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico