Trentola Ducenta

Sversamenti abusivi: stanati numerosi “forestieri”

Amedeo GrassiaTRENTOLA DUCENTA. La perfetta sinergia instauratasi tra il Comando della polizia municipale e il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, sta portando ad ottimi risultati e sul fronte del controllo del territorio e su quello della sicurezza dei cittadini.

L’istituzione del servizio notturno, voluto dal sindaco e da tutta l’amministrazione comunale, è il primo dei servizi che sta dando eccellenti risultati sia dal punto di vista del rispetto delle regole del Codice della Strada sia da quello della difesa del territorio, quest’ultima intesa come sicurezza dei cittadini e salvaguardia della salute pubblica, che, secondo Griffo, “non sono soltanto una priorità ma costituiscono un obbligo per chi amministra una città”.

Circa settanta verbali, infatti, sono stati elevati nel corso dei controlli notturni, cui spesso ha partecipato personalmente anche il sindaco, a carico di persone che sversavano rifiuti in città. Il dato sorprendente, venuto fuori dai risultati di tale controllo, è che molti trasgressori delle più elementari regole di igiene urbana non appartengono alla città di Trentola Ducenta ma provengono dai paesi limitrofi, prevalentemente da Lusciano. Verbali per un importo di alcune migliaia di euro sono stati elevati a carico di P.A., di Lusciano, e di I.A., anch’egli di Lusciano, entrambi colti a sversare rifiuti sul territorio di Trentola Ducenta. Mentre sono in corso accertamenti per identificare, da un servizio fotografico effettuato, il responsabile dell’abbandono, sempre sul territorio comunale, di alcune carcasse di animale. I controlli frequenti e la campagna di sensibilizzazione posta in essere dall’amministrazione comunale e dall’assessorato competente, retto da Amedeo Grassia (nella foto), ha inoltre dato buoni frutti anche in materia di rispetto delle regole del Codice della Strada, in particolare per quanto riguarda l’uso del casco.

“Ormai, oltre il novanta per cento dei cittadini di Trentola Ducenta – fa sapere Griffo – usano il casco regolarmente. Ciononostante, abbiamo provveduto al sequestro di alcuni motocicli di persone che non hanno ancora ben compreso il messaggio lanciato dall’Amministrazione comunale per salvaguardare la vita dei centauri. Così come abbiamo provveduto al sequestro di alcune autovetture di giovani indisciplinati. Posso dire, con soddisfazione, che la sintonia instaurata con il Comando della Polizia municipale ci sta portando verso il raggiungimento dell’obiettivo di avere una città ordinata e rispettosa delle regole, che ci eravamo preposti quando abbiamo messo mano alla riorganizzazione dell’intero Corpo. C’è ancora qualcosa da limare e per questo ho dato incarico al comandante Rimauro di relazionare dettagliatamente sull’operato di ciascun agente, soffermandosi approfonditamente su chi non svolge appieno il compito assegnatogli. Sono pronto, infatti, a revocare la funzione di polizia a chi non si impegna a fondo e non fornisce riscontri esaustivi. Ha anche chiesto al comandante ed al suo vice di essere presenti in strada per dare l’esempio e per rafforzare l’idea dell’esistenza di un corpo di polizia efficiente ed efficace. Sono, infatti, convinto che per ottenere risultati sia meglio agire sulla prevenzione piuttosto che sulla repressione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico