Trentola Ducenta

Centro riabilitazione, Griffo invoca inchiesta dell’Asl

Michele GriffoTRENTOLA DUCENTA. Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, interviene nella vicenda che ha visto coinvolto il Centro Agro Aversano, un centro di riabilitazione operante anche in città, …

… ed esprime apprezzamento per il provvedimento adottato dall’Asl Ce2 di sospendere, anche a seguito delle sollecitazione provenienti dall’amministrazione comunale, i pagamenti e le attività sanitarie presso la struttura. “Questo anche perché – sottolinea una nota del sindaco – sono state riscontrate enormi irregolarità ed abusi edilizi, come nel caso di un sottotetto da cui è stata addirittura ricavata una palestra di oltre duecento metri quadrati o di altri piccoli locali modificati in maniera indiscriminata”.

“Ciò che più dispiace è che nella struttura – ha commentato Griffo – venivano quotidianamente accolte persone disabili o portatori di handicap. Questa vicenda costituisce l’emblema della gestione della Sanità in Campania, dove esiste il deficit più alto d’Italia nonostante i servizi siano scadenti o addirittura inadeguati. Mi chiedo come sia stato possibile che per anni tale struttura abbia potuto continuare a funzionare, consentendo tra l’altro incassi per centinaia di migliaia di euro, senza che fosse mai stato sollevato alcun problema. Chiederò al direttore generale l’apertura di un’inchiesta per verificare ed accertare eventuali responsabilità di chi ha permesso che si operasse nell’illegalità e che si accogliessero in strutture non idonee persone affette da gravi patologie”.

“Va considerato, poi, – conclude Griffo – che tutto ciò accade in una Regione che è stata autorizzata dal Governo Monti addirittura a raddoppiare l’Irpef, dallo 0,5 a 1%, proprio per far fronte all’enorme deficit per la spesa sanitaria. Appropriata sembra più che mai la famosa frase di Totò: ‘E io pago!’. Per quanto ci riguarda, come amministrazione comunale abbiamo già avviato le procedure per la revoca delle autorizzazioni e delle concessioni di competenza comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico