Teverola

Puc, l’opposizione: “Disastro ambientale”

 TEVEROLA. I consiglieri del gruppo di opposizione “Patto per Teverola”, Gennaro Melillo, Nicola Picone, Tommaso Barbato e Biagio Pezzella, denunciano “l’ennesimo blitz della maggioranza Lusini perpetrato in piena estate”.

“Con l’adozione del piano urbanistico comunale, – spiegano – effettuato con delibera di giunta comunale numero 77 del 30 luglio scorso e pubblicata all’albo pretorio il 2 agosto, si tenta di dare il colpo mortale e definitivo all’intera comunità di Teverola”.

I consiglieri ricordano che questo piano urbanistico già si è presentato con un “inquietante giallo”, denunciato dalla minoranza, relativo alle contestuali dimissioni del vicesindaco e assessore all’urbanistica (oggi gruppo “Teverola Avanti”) e dell’ingegner Iannotta, che, in una lettera del 14 marzo scorso, assunta al protocollo generale numero 2010, diffidava il sindaco Lusini ad adottare qualsiasi delibera relativa al piano urbanistico comunale che riportasse la sua firma in quanto, avvertendo che “un eventuale parere del responsabile in merito era da intendersi negativo e dove sono in corso accertamenti da parte delle autorità competenti”.

“E’ di inaudita pazzia – ritengono i consiglieri di opposizione – presentare un piano urbanistico comunale senza la partecipazione di alcuna associazione o gruppo politico presente a Teverola né tanto meno indire una conferenza dei capigruppo politici presenti nel consiglio comunale di Teverola. Tutto questo sta a significare che il nuovo mega sacco edilizio, deliberato in gran segreto, deve passare in sordina senza che nessuno ne parli”.

“Oramai il nostro sindaco, – continuano dall’opposizione – e chi lo segue, si sono messi in testa che Teverola debba diventare una città invivibile con l’ulteriore costruzione di migliaia di vani, e continuare a far costruire a iosa numerosi capannoni per una nuova zona Pip (come se non bastasse lo sconquasso dei 50 capannoni già creati a ridosso del centro abitato). Hanno deciso che l’estensione di verde ancora esistente sul lato sinistro, andando verso Santa Maria Capua Vetere, dovrà scomparire per far posto a centinaia di capannoni e che i cittadini di Teverola non dovranno più respirare. Di verde pubblico, servizi sociali, culturali e sportivi nemmeno una traccia. E’ veramente assurdo e inconcepibile. Questo nuovo piano urbanistico è un disastro per tutta la cittadinanza ed è in netto contrasto con il nuovo Piano Territoriale Provinciale e Regionale”.

Infine, i consiglieri di opposizione lanciano un appello: “Occorre la mobilitazione di tutte le realtà sociali, associative, professionali presenti sul territorio pronte a fornire il loro positivo contributo innanzi a questo ennesimo saccheggio del territorio. Dobbiamo perseguire tutte le strade possibili affinché sia evitato questo nuovo disastro ambientale che porterà ad un ulteriore peggioramento della vita dei cittadini di Teverola”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico