Teverola

“Anche se non vedo posso comunicare”: la storia di Ivan Dalia

 TEVEROLA. Vedi le sue mani scorrere sul pianoforte e subito dimentichi che non ha la possibilità di vedere il mondo che lo circonda. È la storia di Ivan Dalia, 27enne, prima musicista e poi non vedente dalla nascita.

Lui ama definirsi artista, perché sostiene che gli artisti abbiano qualcosa da comunicare: non è necessario quale organo si usi, l’importante è che si abbia qualcosa da dire. E Ivan di cosa da dire ne ha.

Con la sua ironia,la sua forza d’animo, riesce ad essere un ottimo esempio per chi si deprime per molto meno. E guai a definirlo “diverso”: lui può fare ciò che gli altri, anche normodotati, non riescono a fare.

A seguire le immagini

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, contrabbando di sigarette: revocati domiciliari a Caprio - https://t.co/HX26ZYBMGh

Condono, Salvini: “Verità agli atti, per scemo non passo”. Lo spread tocca i 340 punti https://t.co/hucibtPCtD

Casapesenna, processo Zara. Nicola Schiavone: "Fortunato Zagaria testa di legno del boss" - https://t.co/zCIAJK9ep3

Parma, sequestrato cantiere centro commerciale vicino aeroporto: 3 indagati in Comune - https://t.co/QEz7kiJNFV

Condividi con un amico