San Marcellino

Premi dirigenti, Colombiano: “Valutare prima le priorità”

Anacleto ColombianoSAN MARCELLINO. “Il lavoro va assolutamente premiato e incentivato. Prima, però, di dispensare premi a destra e a manca sarebbe opportuno, se ci sono disponibilità economiche, elargire prima il dovuto e poi i premi”.

Questo quanto affermato dal leader dell’Ancora Anacleto Colombianoin riferimento alle indennità di produttività ai dirigenti da parte dell’attuale amministrazione comunale. “Sarebbe auspicabile – continua Colombiano – che un’amministrazione sensibile in un periodo di crisi, come quello che stiamo vivendo, prima di riconoscere premi di produttività, riconosca i diritti e i bisogni dei cittadini che si trova ad amministrare e di riflesso quelli degli attori terzi che aiutano a soddisfarli”.

“Ci sono ben 13 operai del Consorzio Unico che purtroppo non percepiscono uno stipendio da aprile; ben 2 operai della multiservizi che addirittura non lo percepiscono dall’assunzione – incalza il leader dell’opposizione – e ci sono ditte che hanno prestato il loro servizio a favore dell’ente comunale e non sono state ancora saldate; ci sono, poi, i gestori delle cartolibrerie che devono essere rifornite per il prossimo anno scolastico; la manutenzione ordinaria e straordinaria della scuola. Per non parlare delle tante persone bisognose che vivono sul territorio e avrebbero diritto di essere aiutate”.

“Se ci sono soldi da elargire – conclude Colombiano – ci sono altrettanti bisogni da soddisfare, bisogni assolutamente necessari. Se un dirigente ha prodotto bisogna ricompensarlo, ma l’opposizione chiederà gli atti per rendersi conto di quanta produttività il nostro comune può vantare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico