Italia

Ilva, il gip: “Stop a produzioni impianti”

 TARANTO. “Il Tribunale del Riesame non ha previsto alcuna facoltà d’uso degli impianti a fini produttivi”.

Ad affermarlo, in una nuova ordinanza sull’Ilva di Taranto, il gip Patrizia Todisco, che nei giorni scorsi ha disposto il sequestro della fabbrica per inquinamento. Nell’ordinanza vengono sollecitati i custodi giudiziali “ad adottare tutte le misure tecniche necessarie a scongiurarsi il protrarsi delle situazioni di pericolo e a eliminare le stesse, situazioni in ragione delle quali il sequestro preventivo e’ stato disposto e confermato”.

Il gip ha escluso anche Ferrante, presidente dell’Ilva, alla gestione delle attività delle aree a caldo, poste sotto sequestro. Immediata la replica dell’azienda che ha impugnato il provvedimento. “Il presidente di Ilva, Bruno Ferrante – si legge in una nota dell’azienda – ha dato mandato ai propri legali di impugnare immediatamente il provvedimento del giudice delle indagini preliminari di Taranto, notificato ieri 10 agosto 2012. Ha inoltre convocato il consiglio di amministrazione della società per le determinazioni conseguenti”.

Nella nuova ordinanza il gip segnala anche la grave e attualissima situazione di emergenza ambientale e sanitaria in cui versa il territorio di Taranto imputabile alle emissioni inquinanti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico