Italia

Benzina, pompe truccate: 23 denunce

 ROMA. Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno controllato negli ultimi due fine settimana, caratterizzati dal grande esodo d’agosto, 2.400 distributori stradali di carburante e hanno contestato 356 irregolarità; 23 le denunce.

Lo riferisce un comunicato della Gdf spiegando che centinaia di finanzieri hanno proseguito i controlli avviati a fine luglio e passato al setaccio le stazioni di servizio per evitare ‘brutte sorprese’ agli automobilisti; verificati l’effettivo quantitativo di carburante erogato, la qualità e la corrispondenza tra i prezzi indicati e quelli applicati.

Nei casi più gravi 23 gestori sono stati denunciati alle Procure della Repubblica territorialmente competenti per frode in commercio; sequestrate 53 tra colonnine e pistole erogatrici. In due casi, a Palermo, il gasolio per autotrazione è risultato annacquato con sostanze chimiche di bassa qualità: olio sintetico pari al 30% del prodotto, in un caso e sostanze non adatte all’autotrazione nell’altro.

E poi: 21.079 i litri di prodotti petroliferi sequestrati in Liguria e Sicilia unitamente ai distributori; i contatori delle colonnine erano stati manomessi. Altri 114 gestori sono stati sanzionati per violazione alla disciplina sui prezzi e 18 per la rimozione dei sigilli che assicurano il corretto e regolare funzionamento degli impianti.

In 197 casi, infine, è stata avviata la procedura per la revisione degli erogatori da parte dell’Ufficio Metrico della Camera di Commercio, che dovrà procedere ad una nuova taratura degli impianti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico