Italia

Afghanistan, attaccata base italiana: tre feriti

 KABUL. Un razzo da 107 mm lanciato da insorti è caduto, senza esplodere, all’interno della Fob (Forward Operative Base) Tobruk, di Bala Boluk, settore di competenza della Task Force South, su base Reggimento Cavalleggeri Guide, nell’area sud del Regional Command West, a guida italiana.

E’ successo lunedì mattina, alle 10, ora locale, le 7.30 in Italia. Lo rende noto il portavoce del contingente italiano in Afghanistan, tenente colonnello Francesco Tirino. L’impatto dell’ordigno sul terreno ha causato la proiezione di terriccio e pietre, che hanno investito tre militari italiani. Trasportati per le cure del caso nellinfermeria (Role 1) della base, per uno di loro si è reso necessario il trasferimento, a scopo precauzionale, per ulteriori accertamenti al Role 2 di Farah; gli altri due hanno riportato solo lievi contusioni.

I militari coinvolti sono rimasti sempre coscienti e hanno avvisato personalmente i propri familiari. L’area interessata è stata posta in sicurezza ed un nucleo di specialisti Eod (Explosive Ordinance Device) provvederà al brillamento dell’ordigno.

UOMO IN DIVISA UCCIDE DUE SOLDATI ISAF. Sempre in Afghanistan, un individuo che vestiva una uniforme dell’esercito afghano ha sparato con la sua arma di ordinanza nell’Afghanistan orientale contro un gruppo di membri della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) uccidendone due. Lo riferisce la stessa Isaf a Kabul. Si tratta di un nuovo caso fra quelli conosciuti come ‘Green on Blue”.

L’Isaf ha quindi precisato che i militari stranieri hanno risposto al fuoco uccidendo il soldato afghano. Sulla vicenda, si dice infine,è stata aperta un’inchiesta congiunta afghano-internazionale. Quest’anno gli attacchi contro i militari stranieri sono stati almeno 33 con un bilancio di 42 vittime.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico