Home

Kakà, il Milan all’assalto per il gran ritorno del brasiliano

Ricardo Kakà La distanza tra il Milan e Ricardo Kakà è sempre più breve. La trattativa dell’estate rossonera resta difficile, ma non così impossibile.

La mediazione di Ernesto Bronzetti con il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, sta dando i suoi frutti e la società spagnola è pronta ad abbassare le pretese per il brasiliano. Se lo sarà fino all’esigenza di Galliani non si sa, intanto l’ad rossonero esce allo scoperto: “Partirò per Madrid, vedremo”.
La “zona Galliani” è arrivata. Gli ultimi giorni di mercato, quelli dei “super saldi” per dirla con una frase cara all’ad rossonero, hanno restituito un briciolo di speranza all’affranto popolo rossonero di rivedere con la maglia del Milan numero 22 (lasciata libera per l’occasione da Nocerino) Ricardo Kakà. Una trattativa difficile, ma se Galliani parte di persona per una trattativa, difficilmente torna a casa a mani vuote. E Galliani partirà, lo ha annunciato lui stesso. I margini per trattare ci sono ma l’affare col Real Madrid resta più che complicato per svariati motivi.
Molto dipenderà anche dal consiglio d’amministrazione in programma lunedì al Real Madrid in cui Florentino Perez dovrà parlare al governo del club della sua idea di accontentare Galliani e di riflesso Mourinho. Difficile che trovi l’appoggio completo ma è anche vero che il presidente non può permettersi di tenere in tribuna un giocatore come Kakà visto che Mourinho ha espressamente dimostrato di non volerlo tra i piedi.
Un assist al Milan che punterà sul clima irrespirabile intorno al giocatore per strappare un’intesa a condizioni limitate. L’obiettivo è sempre il prestito gratuito con ingaggio dimezzato. Resta difficile, appunto, ma non così impossibile come poteva sembrare all’inizio. La fine del “giro immenso” è vicina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico