Gricignano

Puzza, Masi sul piede di guerra: “Pronti a clamorose proteste”

Mario MasiGRICIGNANO. E’ il primo sindaco del circondario a scendere in campo contro la puzza notturna, contro la quale è stata promossa una petizione dal circolo “Libera Gricignano”, allargatasi alle altre associazioni e ai territoridi Carinaro, Teverola e comuni limitrofi

Mario Masi, primo cittadino carinarese, è deciso a contrastare il fenomeno che, ritengono i promotori della petizione, sarebbe prodotto dalle immissioni in aria dell’impianto “EcoTransider”, situato nella zona industriale di Gricignano. Impianto specializzato nella raccolta e smaltimento di materiali ferrosi che, però, da circa un anno si occupa anche dei rifiuti umidi di alcuni comuni del casertano e del napoletano. Le popolazioni si sono mobilitate e, con loro, anche le istituzioni di Carinaro, con il sindaco Masi e il parroco don Antonio Lucariello.

Proprio Masi, nella mattinata del primo agosto, ha incontrato la commissione straordinaria che governa il Comune di Gricignano, competente ad emettere eventuali provvedimenti di blocco delle attività dell’azienda. “Non è consentito a nessuno – afferma Masi – di distruggere il nostro ambiente, già martoriato da anni di aggressioni criminali e diventato una vera e propria cloaca. Ho espresso alla commissione straordinaria di Gricignano tutta la preoccupazione della mia comunità, non disponibile ad essere spettatrice passiva di una situazione ormai non più tollerabile”.

Masi ha preso atto che “la commissione ha già messo in campo iniziative di severi controlli sull’impianto contestato, attraverso l’Arpac, dalle cui risultanze dipenderà l’emissione di apposite ordinanze di blocco delle attività, soprattutto nel caso in cui, – sottolinea il sindaco – come si sussurra, gli impianti non siano a norma di legge”. Alla commissione, Masi ha comunque chiesto di intensificare le azioni tendenti al controllo dell’impianto, assicurando che “fiancheggeremo, anche con azioni forti e clamorose proteste, tutte le iniziative in corso a difesa del nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico