Gricignano

Elezioni, LiberaG e Csc: “La resuscitazione di Moretti”

 GRICIGNANO. Il circolo politico sociale “Libera Gricignano” e il “Circolo Socio Culturale” fanno chiarezza sulla situazione politica locale alla luce delle ultime notizie provenienti dalle altre forze in campo.

“Nell’imminenza delle elezioni comunali che, ricordiamo, dovrebbero tenersi in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre prossimi, ancora poco si sa, ufficialmente, di quali saranno le forze in campo. – spiegano i due circoli in una nota – Gli unici soggetti ad aver raggiunto un accordo ufficiale siamo noi di Libera Gricignano e Circolo Socio Culturale che abbiamo annunciato, da tempo, l’alleanza che ci vedrà partecipare insieme alle prossime elezioni, ribadendo l’apertura a chiunque abbia intenzione di essere coinvolto in questa nuova esperienza amministrativa. Ciò al fine di allargare la coalizione anche attraverso il coinvolgimento della società civile, di singoli cittadini che intendono impegnarsi per il rilancio del nostro comune e, soprattutto delle donne, nella convinzione che esse possano dare una ventata di freschezza e novità in un quadro da sempre caratterizzato da presenze solo e soltanto maschili”.

Per quanto riguarda gli altri schieramenti, i due circoli sottolineano: “‘Uniti per Gricignano’ ha un solo candidato, Andrea Moretti (già sindaco di Gricignano per tre mandati consecutivi per complessivi 12 anni, dal 1988 al 2000). L’intesa conclusa nei giorni scorsi tra UpG e ‘Gricignano Futura’, che ha al suo interno l’ex vicesindaco della disciolta maggioranza, Giacomo Di Ronza, lascia a dir poco perplessi alla luce del comunicato stampa che fu fatto al momento della nascita dello stesso circolo ‘Uniti per Gricignano’ nel quale si parlava di ‘avviare un nuovo percorso politico per ridare a Gricignano quella dignità e quel ruolo, mortificato oggi, da una fase di oscurantismo e di perdita di identità’ e continuava dicendo che bisognava ‘saper scegliere uomini e programmi che vadano oltre l’interesse immediato e particolare, emarginando gruppi e forze politiche che hanno come scopo interessi di bottega e la cura del proprio orticello’. E ancora ‘ristabilire la normalità dell’azione politica e il ripristino della legalità e della trasparenza amministrativa, dopo un vero e proprio terremoto provocato da una politica e da uomini che, con le loro scelte e la loro condotta, hanno prodotto solo danni e oscurato l’immagine sana della nostra cittadina’. Questo solo pochi mesi fa”.

Ebbene, secondo i due circoli, “l’accordo appena raggiunto tra UpG e Futura va proprio nella direzione opposta. Lo stesso circolo UpG – sottolineano LiberaG e Csc – ha più volte criticato la nostra alleanza, di cui fanno parte uomini che, a differenza di altri, hanno preso distanze nette dalla maggioranza poi disciolta. Invece, il circolo Uniti per Gricignano, dopo diversi proclami, si allea proprio con il vicesindaco in carica al momento dello scioglimento. Si vede che ha preso il sopravvento la necessità di molti ex di garantirsi un posto al sole facendo ‘resuscitare’ l’ex sindaco Moretti, riproponendolo sindaco dopo ben 25 anni. Come se a Gricignano in questo quarto di secolo non fosse successo nulla”.

“D’altronde – concludono i due circoli – del gruppo di potere che ha governato Gricignano negli ultimi 25 anni, per un lungo periodo, ha fatto parte anche lo stesso ex sindaco. Noi faremo di tutto per scongiurare la possibilità che si restauri il passato e contiamo anche sull’apporto delle altre forze che ancora devono decidere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico