Esteri

Afghanistan, 2mila militari americani morti da inizio conflitto

 KABUL. Con la morte del soldato James A. Justice, il numero di militari americani caduti in Afghanistan ha raggiunto nei giorni scorsi quota 2mila, secondo i dati del New York Times, che oggi pubblica un “ritratto della guerra”, con le foto di ognuno di loro.

In un lungo articolo in prima pagina e nel sito web, il Nyt mette in evidenza che i primi mille caduti sono stati registrati nel corso dei primi nove anni del conflitto, mentre gli altri mille negli ultimi 27 mesi, e questo testimonia l’intensità dei combattimenti innescati dalla decisione del presidente Barack Obama di inviare nel 2010 altri 33 mila soldati.

 

Il giornale sottolinea poi che finora la causa principale della morte di soldati americani in Afghanistan è stata l’abilità degli insorti di utilizzare ordigni esplosivi artigianali, i cosiddetti “I.e.d.”, ma di recente è però emersa “una nuova minaccia”, gli attacchi da parte di afghani in uniforme delle forze di sicurezza, che solo nelle ultime due settimane hanno causato la morte di almeno nove militari americani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico