Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Riformisti: “Per colpa di Antropoli la città perde 458mila euro”

Loredana AffinitoCAPUA. “Non bastavano i problemi causati alla città dal disavanzo record del conto consuntivo 2011, che ha imposto una forte riduzione dei fondi destinati ai servizi per i cittadini e le imprese e, nel contempo, un aumento dell’addizionale Irpef e dell’Imu sulle seconde case.

Ora interviene anche il Ministero dell’Interno che, con un decreto del 26 Luglio 2012, a causa dello sforamento del patto di stabilità, ha applicato al Comune di Capua una sanzione record di oltre 458mila euro, che comporterà una pari riduzione dei fondi erogati al Comune dal Ministero per l’anno in corso”.Così inizia il commento del leader dell’associazione politica “I Riformisti”, Loredana Affinito, alla notizia della pesante sanzione, che il Ministero dell’Interno ha applicato al Comune di Capua.

“Pertanto, i capuani, nel corso del 2012, dovranno fare sacrifici non solo per recuperare un terzo del disavanzo record di gestione del 2011, ma anche la pesante sanzione ministeriale. – continua Affinito – Tutto ciò comporterà una riduzione delle risorse disponibili per le spese correnti di oltre 2.150.000 euro. L’Amministrazione Comunale dovrà, di conseguenza, rivedere il bilancio di previsione 2012, recentemente approvato dalla Giunta, e recuperare la somma mancante o con nuovi tagli alle spese sociali o con un aumento record delle imposte”.

“I capuani, purtroppo, nei prossimi anni, saranno chiamati a pagare duramente, con una riduzione del proprio livello di vita, per la cattiva gestione del duo Antropoli-Ricci, che, per alimentare il consenso, – spiega Loredana Affinito – hanno sperperato ingenti risorse in spese improduttive e ora non sono più in grado di rispettare gli obiettivi fissati dal Ministero, non riescono a pagare i fornitori del Comune e devono tagliare anche i servizi essenziali”.

“Tra poco – conclude Affinito – saranno costretti a dichiarare il dissesto finanziario ed a prendere atto del loro fallimento politico ed amministrativo. Invitiamo, ancora una volta, le forze sane presenti in consiglio comunale a trarne le dovute conseguenze e staccare, prima che sia troppo tardi, la spina a questa amministrazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico