Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Ambiente, il Pdl rinnova la fiducia al sindaco

Paolo RomanoCAPUA. Nella giornata di giovedì, il presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano, ha incontrato il coordinamento cittadino ed i consiglieri comunali del Popolo della Libertà, per affrontare insieme la situazione politico-amministrativa dell’Ente.

Nel corso di un lungo e proficuo dibattito, è stata analizzata in maniera costruttiva la situazione economico-finanziaria dell’Ente, riscontrando aspetti non perfettamente chiari, che necessitano opportuni approfondimenti, aspetti dai quali derivano gran parte delle difficoltà economiche dell’Ente.

“Il Pdl – si legge in una nota – riscontra che il comune di Capua, così come altri del Casertano, ha investito in maniera cospicua nel settore Ecologia, senza raggiungere adeguati standard qualitativi. Del resto, gran parte delle risorse destinate al settore risulta investita nel potenziamento delle risorse umane, che non sembra rispondere alle reali necessità dell’Ente e che, evidentemente, non ha portato i risultati sperati. Eppure, i cittadini pagano una delle Tarsu più pesanti della provincia di Caserta e non certamente perché Capua è la Svizzera”.

“E’ lecito allora – continuano dal Pdl – dubitare che sui capuani ricadano costi di gestione che è necessario razionalizzare, a prescindere dalle risorse disponibili, esigue o ingenti che siano. In un momento di austerity come questo, il Pdl non può consentire che l’apparato amministrativo bruci risorse senza ottenere servizi adeguati per perpetrare una gestione che non si vuole definire clientelare, ma che è senz’altro anomala”.

Il Popolo della Libertà è “convinto che le risorse ottenute dalla giusta riduzione delle spese dovrebbero essere investite per creare condizioni di fiscalità vantaggiose per quelle imprese che volessero investire nel nostro territorio e che invece sono scoraggiate da condizioni socio-economiche non certo ottimali”.

“Naturalmente, – continuano i berlusconiani – la questione politica non è stata trascurata. Il partito ha dato mandato alla coordinatrice cittadina di chiedere un incontro con il sindaco Antropoli, a cui è stata chiesta la partecipazione del presidente Romano, che si detto disponibile, nel momento in cui la richiesta è quella di incontrare il primo cittadino, ma non altrettanto se l’invito dovesse estendersi alle forze politiche, soprattutto in ragione del proprio ruolo istituzionale”.

Il Pdl chiederà al sindaco che “sia lui a gestire direttamente la delega all’ecologia e di risolvere un’anomalia, che, seppur corretta dal punto di vista del regolamento, lascia perplessi da un punto di vista etico e politico: l’assegnazione, al medesimo consigliere, della delega al Bilancio e della presidenza della commissione Bilancio, che fa pensare ad una sorta di occupazione, vagamente militare, dei ruoli amministrativi”.

Intanto, il Pdl rinnova la fiducia al sindaco, “nella certezza che si arriverà ad una giusta sintesi tra il primo cittadino Pdl ed il suo partito, nell’ottica di realizzare un percorso costruttivo e unitario, ma soprattutto nell’interesse dei cittadini. Nel caso in cui, ragioni attualmente non prevedibili dovessero portare a mantenere la distanza tra posizioni oggi inconciliabili, il Pdl continuerà a sostenere il sindaco in Consiglio comunale, ma lascerà l’esecutivo come già testimoniato dalle dimissioni formalizzate e respinte dell’assessore Minoja”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico