Aversa

Premio Bianca D’Aponte 2012: ecco le finaliste

 AVERSA. Svelati i nomi delle finaliste dell’ottava edizione del “Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa”, l’unico concorso nazionale rivolto a sole cantautrici che si svolgerà ad Aversa i prossimi 26 e 27 ottobre, sul palcoscenico del Teatro Cimarosa.

Patrizia Cirulli (Basiglio-MI) con “Esilio volontario”, Valeria Crescenzi (Terni) con “Il contrario”, Anna Cuomo (Napoli/Londra) con “Duello”, Patrizia Di Donna (Torre del Greco-NA) con “Alfredo”, Charlotte Ferradini (Usmate-Velate-MB) con “Martarossa”, Roberta Gulisano (Enna) con “100 grammi”, Franca Masu (Alghero-SS) con “Vida”, Alessandra Parisi (S.Nicola la Strada-CE/Roma ) con “Il valzer di Roma”, Giulia Pellegrini (Torrevecchia T.-CH) con “Ora ci credi”, Cassandra Raffaele (Vittoria-RG) con “L’occasione”, Paola Rossato (Gorizia) con “Ballata piccola”.

Undici e non dieci come di consueto, il Direttore Artistico Fausto Mesolella commenta così la scelta delle finaliste: “Sarà un’ottava edizione di altissimo livello. I brani sono tutti di ottima fattura e le artiste selezionate di gran talento, come per le passate edizioni. Il gran numero di partecipanti ha reso difficile la scelta e tante avrebbero meritato di essere tra le concorrenti di quest’anno. Io stesso, preso atto dell’esito scaturito dalle indicazioni del Comitato di Garanzia, – conclude il direttore artistico Fausto Mesolella – ho dovuto suggerire agli organizzatori una finale ad 11”.

Tanti i nomi illustri del mondo musicale italiano, giornalisti e operatori del settore musicale che compongono il Comitato di Garanzia Garanzia (e la giuria della serata finale), tra questi Nada, Madrina 2012 che è andata ad aggiungersi al prestigioso parterre che vede Rossana Casale, Cristina Donà, Elena Ledda, Petra Magoni, Nada, Mariella Nava, Brunella Selo, Fausta Vetere; tra i Parolieri/Cantautori si ricordano Giuseppe Anastasi, Mauro Ermanno Giovanardi, Kaballà, Gianluigi Loriga, Alfredo Rapetti Mogol, Francesco Tricarico; tra i Compositori/Arrangiatori, Lino Cannavacciuolo, Massimo Germini, Lilli Greco, Bruno Marro, Gianfranco Reverberi, Corrado Sfogli, Ferruccio Spinetti, Andrea Zuppini; tra i giornalisti e conduttori Radio TV si ricordano Roberta Balzotti (RAI), Alessandra Carnevali (Blogosfere), Enrico de Angelis (Club Tenco), Mauro De Cillis (RAI/Isoradio), Enrico Deregibus, Federica Gentile (Radio 2/Rai Music), Stefano Mannucci (Il Tempo), Nino Marchesano (La Repubblica Napoli), Martina Neri (Musicalnews), Francesco Paracchini (L’isola che non c’era), Duccio Pasqua (Radio 1 Rai), Fausto Pellegrini (Rainews 24), Paolo Talanca, Silvia Tessitore (Ed. Zona), Maria Cristina Zoppa (RAI/WR8). Ed infine, tra gli operatori del settore musicale si menzionano: Michele Bellucci (The Place – Roma), Antonella Bubba (Cose di Musica), Enrica Corsi (Premio “Bindi”), Anna Bischi Graziani (Premio “Il Pigro”), Marco Ragusa (Warner), Ivan Rufo (Festival “Botteghe d’Autore”), Roberto Trinci (EMI), D ario Zigiotto (Operatore culturale).

Se, però, gli esperti si sono dovuti esprimere su venti brani, ben più duro è stato il compito della commissione che, sotto la supervisione del direttore artistico, Fausto Mesolella, ha dovuto definire le 20 opere semifinaliste, con l’ascolto, iniziato il 15 aprile scorso e terminato dopo due mesi, dei 326 brani inviati dalle 163 iscritte (a titolo gratuito) provenienti da ogni regione d’Italia oltre che da Svizzera, Spagna, Canada, Francia e Inghilterra. Le fasi di ascolto della Commissione di ascolto, così come del Comitato di Garanzia, come ormai noto, avviene nel più totale anonimato, solo nella fase finale il brano viene associato alla cantautrice.

Durante la finale che si svolgerà il 26 e 27 ottobre, le dieci cantautrici finaliste dell’ottava edizione del Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa, unico concorso nazionale dedicato alla “canzone d’autrice” si esibiranno in presenza di una giuria composta da big della musica italiani, cantanti, autori e compositori di notevole spessore artistico nonché da operatori del settore, giornalisti e critici musicali.

Numerose le borse di studio messe in palio dall’organizzazione che ospita, inoltre, gratuitamente le finaliste: Premio Bianca d’Aponte (1.500 euro); Premio della Critica (1.000 euro); Premio alla Migliore Interpretazione, alMiglior Testo ed alla Migliore Composizione Musicale (500 euro cadauno).Previsto, inoltre, un riconoscimento speciale per Compositrici di colonne sonore.

Tutti i brani delle 11 finaliste, saranno infine inseriti in un cd compilation della 8a Edizione del Premio Bianca d’Aponte destinato in beneficenza.

Il Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa gode del patrocinio del Comune di Aversa, partner privilegiato del Premio, del patrocinio della Presidenza della Giunta della Regione Campania, cui si è aggiunto quello della Presidenza del Consiglio della Regione e della Siae. A dar lustro al Premio c’è, inoltre, la riconferma dell’Adesione del Presidente della Repubblica che ha già fatto pervenire la sua medaglia di rappresentanza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico