Aversa

Agenzia impiego, cittadini chiedono controlli all’Asl

 AVERSA. Agenzia per l’impiego, dopo l’intervento del coordinatore cittadino dell’Udc, Gennaro Morra, che ha chiesto l’interessamento del sindaco affinché verifichi di persona l’inadeguatezza dei locali che ospitano l’ex collocamento, è la volta dei cittadini che si rivolgono all’Asl.

Con due note protocollate nel fine settimana, indirizzate ai responsabili, rispettivamente, dell’unità operativa di prevenzione collettiva e dell’unità operativa di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro, gli utenti della struttura chiedono un controllo ispettivo che verifichi le condizioni dell’edificio e degli uffici presenti nel palazzetto di via Francesco Pommella.

Secondo i firmatari della richiesta, l’assenza di privacy, l’assenza di uscite di sicurezza, gli scarichi dei condizionatori interni alla scala che porta ai piani superiori dell’edificio che diffondono le loro emissioni in tutti i piani del palazzetto, uffici compresi, insieme alle barriere architettoniche esistenti dimostrerebbero che la struttura non rispetta le norme di legge in materia di sicurezza e, almeno al piano terra, non rispetterebbe i limiti fissati dalla norme di prevenzione nei luoghi di lavoro circa il numero degli operatori, e conseguentemente, di utenti presenti in contemporanea.

Fatti che, se dimostrati, confermerebbero la scarsa l’inidoneità della struttura all’uso cui è destinata, ipotizzata recentemente da Morra e dal consigliere provinciale e comunale Salvino Cella. Da qui la necessità dell’intervento ispettivo degli specialisti dell’azienda sanitaria locale, chiesto degli utenti per verificare la rispondenza alla realtà di quanto segnalato e dare il via agli eventuali provvedimenti necessari in caso di riscontro positivo.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico