Villa Literno

Ecoballe, intervento per scongiurare gli incendi estivi

 VILLA LITERNO. Lunedì 9 luglio inizieranno le attività di sfalcio dell’erba per prevenire gli incendi estivi nel sito di Ecoballe in località Lo Spesso, a Villa Literno.

Lo ha comunicato la Gisec (società provinciale per la Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani), amministratore unico del sito, che era stata sollecitata in tal senso nei mesi scorsi dalla Regione Campania, dalla Provincia di Caserta e dai Comuni di Villa Literno e Giugliano. Si attendeva l’autorizzazione del Tribunale di Napoli (V sezione penale), arrivata nei giorni scorsi. Interventi analoghi saranno compiuti in seguito anche nei siti di Brezza e Marcianise.

“Sono molto soddisfatto– dice il sindaco Nicola Tamburrino – è il segno che quando si vuole intervenire si può: ringrazio in particolare l’assessore regionale Romano per la sua disponibilità.Ora però ci aspettiamo un intervento concreto e rapido per la messa in sicurezza del sito,con il ripristino della recinzione e dell’impianto antincendio, senza dimenticare la sostituzione dei teli lacerati sulle piazzole”.

Il primo cittadino liternese, accompagnato dal capogruppo della maggioranza consiliare Antonio Tonziello, ha avuto diversi incontri sulla messa in sicurezza del sito con l’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano. In seno al Comune, nei mesi scorsi,è stato creato anche un comitato politico istituzionale sulle Ecoballe: ne fanno parte componenti di maggioranza e opposizione che, insieme al responsabile del servizio Ecologia dell’ente, e guidati dal custode giudiziario Ernesto Mercogliano, hanno già effettuato un sopralluogo fra le piazzole.

Proprio in quella occasione emersero falle nella recinzione e nel sistema antincendio. Problemi sui quali la Gisec si sta già muovendo: in corso la sostituzione dei teli di copertura e la sistemazione delle canalette di raccolta delle acque piovane, prossimo passaggio sarà il ripristino della recinzione e del sistema antincendio, in merito ai quali sarà inoltrata nuova richiesta al Tribunale.

Le spese degli interventi saranno anticipate dalla Gisec e poi ribaltate alla Fibe. Ricordiamo che la Gisec ha inserito il sito liternese nel piano di analisi e monitoraggio ambientale che è attualmente in fase di affidamento attraverso gara di appalto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico