Sant’Arpino

Inaugurato lo sportello antiviolenza

 SANT’ARPINO. Taglio del nastro in grande stile per lo sportello antiviolenza nato dall’accordo siglato dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Eugenio Di Santo con l’associazione “Noi voci di donne”.

L’inaugurazione si è tenuta in una data non casuale visto che lo scorso giovedì ricorreva il ventennale della strage di via D’Amelio in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta di cui faceva parte anche Emanuela Loi, la prima donna a far parte di una scorta e a cadere in servizio. Un’affollatissima sala convegni del palazzo ducale Sanchez de Luna ha fatto da cornice alle varie testimonianze degli intervenuti: il sindaco Eugenio Di Santo, l’assessore Salvatore Lettera, la responsabile dello sportello e presidente della commissione pari opportunità Iolanda Boerio, la presidente dell’associazione “Noi voci di donne” Pina Farina, l’avvocato Fernanda D’Ambrogio, il comandante della caserma dei carabinieri di Sant’Arpino Giuseppe Feola Nisetto e il comandante del reparto territoriale dei carabinieri di Aversa Gianluca Vitagliano. Presenti in rappresentanza dell’amministrazione comunale anche il vice sindaco Gianluca Fioratti e gli assessori Aldo Zullo, Alberto Plazza e Domenico Cammisa.

“Abbiamo scelto una data importante – dichiarano il sindaco Di Santo e l’assessore Salvatore Lettera – come quella dell’anniversario della strage di via D’Amelio per l’avvio di un progetto nel quale la nostra amministrazione ha creduto molto e che da questo momento diventa realtà. Lo sportello, che sarà aperto a tutti, si propone di informare e aiutare chi vuole denunciare, a superare la paura e ad avere gli strumenti necessari per farlo. E tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia che abbiamo instaurato con l’associazione guidata dalla presidente Pina Farina. A lei e all’intero staff và tutto il nostro plauso per l’attività che svolgono quotidianamente e per essere da sempre al fianco delle donne per un sostegno morale e concreto. Il nostro ringraziamento e l’in bocca la lupo vanno, ovviamente, alla Presidente della Commissione Pari Opportunità, Iolanda Boerio, che sarà anche la responsabile dello sportello, e a tutte le componenti dell’equipe per il lavoro che si appresteranno a svolgere. E a loro rinnoviamo il nostro sostegno e quello dell’intera amministrazione”.

clicca per

ingrandire

“Lo sportello – ha detto Iolanda Boerio, responsabile dello sportello – nasce dal protocollo d’intesa con l’associazione Noi Voci di Donne e l’amministrazione comunale. Un progetto desiderato anche dalla Commissione Pari Opportunità, d’altra parte siamo stati i primi come comune ad istituire una commissione pari opportunità, che mi onoro di presiedere dal 2007 e i primi anche come comune dell’agro atellano a fare richiesta alla presidente Pina Farina di istituire uno sportello antiviolenza. L’obiettivo è quello di diventare un modello di buone prassi di antiviolenza delle istituzioni per ampliare e potenziare, come servizi continuativi contro la violenza di genere, gli interventi sul territorio. Tutto questo è stato realizzato grazie alla disponibilità della presidente Pina Farina, del Sindaco Eugenio Di Santo e dell’assessore Salvatore Lettera ai quali và un forte ringraziamento per il loro impegno e per l’interessamento, perché hanno fatto di più di quello che di solito fa un politico affinchè questo importante traguardo possa diventare una risorsa utile per tutti i cittadini e per le generazioni future”. “Un ringraziamento – ha concluso Boerio – alla dottoressa Silvana Esposito e allo staff dei servizi sociali per aver contribuito anche al raggiungimento di questo obiettivo”.

L’equipe dello sportello “Noi Voci di Donne” di Sant’Arpino è composta da figure professionali del territorio che si sono formate anche con un breve corso di operatore d’ascolto al Centro antiviolenza di Caserta qualche mese fa e sono: Iolanda Boerio, responsabile dello sportello – presidente Commissione Pari Opportunità; Angela Del Prete, psicoterapeuta; Carmela Vitale, psicologa; Manuela Plazza, psicologa; Anna Belardo, assistente sociale del Comune di Sant’Arpino e sociologa; Imma Quattromani, educatrice – segretaria Commissione Pari Opportunità – Delegata ai rapporti con Enti e Parrocchie; Francesca Petrella, avvocato; con l’ausilio dell’agente di Polizia di Stato Nunzia Cirillo. Questa equipe di professionisti opererà in modo gratuito e a titolo di volontariato affiancata dallo staff del Centro antiviolenza di Caserta.

L’ufficio dello sportello sarà aperto al pubblico ogni giovedì, dalle ore 16 alle 18, al secondo piano del Comune nel Palazzo Ducale vicino agli uffici dei servizi sociali e le consulenze verranno effettuate previo appuntamento e in totale privacy.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico