Sant’Arpino

Co.D.I., l’addio di Capasso

Ernesto CapassoSANT’ARPINO. Con una lettera resa nota stamattina il dimissionario presidente del Comitato per i Diritti dell’Infanzia, Ernesto Capasso, si è congedato dai componenti e dai volontari del sodalizio.

Ecco il testo integrale della missiva.“Carissimi Amici,con la presente sono a comunicarVi la mia decisione irrevocabile di dimettermi da Presidente del Comitato per i Diritti dell’Infanzia. Già nei giorni scorsi ho reso noto tale scelta al Sindaco. Una decisione che non scaturisce da alcun motivo interno al Co.D.I., ma è figlia di una contingenza politica.Ma rivolgendomi a Voi tutti, come ho sempre fatto durante i miei quattro anni di presidenza, lascerò fuori dalla porta del Comitato la politica.La mia scelta è stata quanto mai sofferta poiché a voi tutti sono noti l’entusiasmo e la dedizione con i quali ho cercato di fare del mio meglio nel guidare il Co.D.I..

Sono stati anni entusiasmanti e ricchissimi di affermazioni per il sodalizio che si è dimostrato essere una realtà all’avanguardia nella tutela e nella valorizzazione delle politiche per l’infanzia.Tanti sono stati i progetti che ci hanno portato agli onori delle cronache provinciali, regionali e nazionali e numerosi sono stati i traguardi che abbiamo tagliato. Tutto questo è stato possibile grazie all’instancabile lavoro di tutti Voi prima fra tutti della coordinatrice Santina Dell’Aversana e le infaticabili Giovanna Saviano e Milena Capasso, senza dimenticare quanti a vario titolo nel corso degli anni hanno collaborato nelle vesti di tutor, esperti e volontari.

Un ruolo decisivo lo hanno giocato partner ed amici quali l’Unicef, le parrocchie e le scuole cittadine, a cui va il mio ringraziamento per la indiscutibile disponibilità manifestata sempre dal preside, professor Michele Dell’Amico, e del direttore didattico, professor Gennero Vergara, istituzioni quali l’Asl, l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, la Fondazione per il Sud, e tanti altri ancora rappresentati da persone dalla grande valenza professionale ed umana come Ida Catalano, Emilia Narciso, Lidia Tesei, Don Umberto D’Alia, Iolanda Boerio, la responsabile dell’ufficio politiche sociali del Comune Silvana Esposito e via discorrendo.

È cosa ben difficile per me scrivere queste poche righe con le quali mi congedo da voi tutti con i quali ho percorso il tratto più entusiasmante della mia vita di amministratore pubblico, attraverso iniziative come Estate Ragazzi ed Amica Infanzia.Resta, tuttavia, forte in me l’amarezza per non aver portato a termine l’iter per la costituzione della Fondazione, nonostante che la stessa fosse concordata con l’amministrazione comunale, ma purtroppo svanita tutta di colpo, nonostantel’impegno profuso da due anni a questa parte come si evince dalle delibere del Consiglio Comunale.

È stato, comunque, bello fare qualcosa di utile e di mai visto prima per i nostri bambini, i ragazzi che rappresentano il futuro della nostra comunità e della società tutta. E non c’è ricompensa più grande nel vedere la gioia negli occhi di un bambino.Per questi motivi sono onorato di essere stato il Vostro Presidente e nel momento del congedo Vi auguro i migliori successi nel futuro dove sono certo il Co.D.I. continuerà ad essere un’eccellenza di Sant’Arpino. Del resto, come affermava il Sommo Dante Alighieri tre cose ci sono sicuramente in paradiso: i fiori, le stelle, e i bambini. Fedele a questa convinzione da semplice cittadino continuerò sempre ad essere al vostro fianco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico