San Marcellino

Grest, si chiude con successo l’edizione 2012

 SAN MARCELLINO. L’atteso oratorio estivo, iniziato lunedì 2 luglio, è giunto a conclusione nella serata di sabato 14 luglio, alle ore 20, in occasione della festa di chiusura presso la tenuta Tonziello, in via Roma, dove si è svolta l’intera iniziativa.

Durante la festa i bambini, davanti a un vasto pubblico, si sono esibiti in attività di danza, ballo, recitazione ed artigianato, che riguardano i quattro laboratori svoltisi durante l’oratorio.

Entustiasta il parroco don Salvatore Verde, principale responsabile dell’evento, che ha commentato: “Il GrEst (gruppo estivo), svoltosi nella nostra comunità parrocchiale, è stato un’occasione irripetibile e forse rara di vita relazionale fra grandi e piccini del nostro paese, che certamente ha dato molto e ancora di più offrirà con il passare del tempo quando si rafforzeranno le amicizie e le profonde conoscenze che sono nate in tale contesto. Credo di non essere presuntuoso se dico con un tantino di orgoglio che sono fiero di questa esperienza poiché è stata voluta con il solo intento di offrire un diversivoai nostri bambini e ai nostri giovani della comunità rispetto ad un tempo estivo, spesso segnato da un vuoto di interesse e di attività, vista la pausa vacanziera della scuola. Non sono mancate, senz’altro, difficoltà e imprevisti nell’organizzazione, soprattutto dal punto di vista economico, ma il buon Dio provvede sempre quando vi sono intenzioni sane alla base delle nostre iniziative. Non avendo, infatti, ottenuto alcuna speranza di fondi dalla realtà sociale e politica, mi sono ricordato che Gesù nel vangelo dice: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi saràaperto. Così, animato da questa certezza, sono riuscito a racimolare il giusto per realizzare questa esperienza. Ho fatto esperienza di povertà e ho ottenuto generosità.

clicca per

ingrandire

Per questo desidero ringraziare uno ad uno tutti coloro che mi hanno sostenuto con un contributo, iniziando da Filippo Barone per il quale, data la generosità offerta, abbiamo sponsorizzato anche il suo ristoranteLa Tenuta del Barone; la concessionaria autodiVincenzo Pezone; lostudio fotograficodiRaffaele Battista; la concessionaria autodeiVerdino;il negozio Autoricambidi Maisto Antonio;l’officina GommediAniello Bamundo; laDitta CostruzionidiSalvatore Diana; l’EnotecadiPagano Francesco;il negozioTabacchidi delMestre Antonio; inoltre, vanno ringraziati il sig. Laudando Pasquale, la sig.raAntonietta Battista, il sig. Raffaele Santoro e laFamiglia Colombiano nelle persone di Anacleto, Antonio e Marcello. A tutti costoro va il mio personale ringraziamento e quello della comunità, con l’augurio della benedizione di Dio per il bene che compiono nella loro vita.Desidero, inoltre, ringraziarela nostraSuor Eliana Rossiper la preziosissima collaborazione materna e testimonianza di servizio donata a tutti.Inoltre,ringrazio il giovane seminaristaDomenico Pezzellache è la lunga mano del parroco in queste iniziative. Un grazie di cuore anche ai cinquanta animatori, che tra qualche richiamo del parroco e qualche carezza, hanno svolto un servizio lodevole e interessante. Credo che questa esperienza sia da annoverare tra quei segni di cui la nostra società ha bisogno. Pur senza fondi e strutture, siamo riusciti a realizzare per la seconda volta un’esperienza che a San Marcellino non ha precedenti. Grazie a Dio e a tutti coloro che hanno collaborato. La mia gioia più grande, infine, è stata la presenza di diversi bambini della casa famiglia di Lusciano. E’ stato bello e commovente sapere di aver offerto a quei piccoli un momento di divertimento e soprattutto di affetto, di cui hanno molto bisogno. Anche la presenza di bambini di famiglie islamiche sono un segno che lascia ben sperare sull’integrazione della diversità culturale e religiosa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico