Maddaloni - Valle di Maddaloni

Opposizione: “Il nostro tempo è adesso, la vita non aspetta”

Aldo Tagliafierro MADDALONI. Cari amici maddalonesi, come spesso in altre occasioni ci è capitato di fare, vogliamo utilizzare questo spazio per condividere con tutti un elemento di riflessione relativo alla particolare situazione del nostro paese …

… e per ribadire, ancora una volta, la necessità di considerare da parte di tutti voi un avvicinamento alla lotta per la salute pubblica. A Caserta è sempre più facile morire di tumore. Il dato, allarmante, arriva da uno studio dell’Epidemiologia dell’istituto Pascale: “Nei comuni delle province di Napoli e Caserta il tasso di mortalità standardizzato per patologie tumorali è cresciuto del 27,4 per cento negli uomini e del 23,5 per cento nelle donne (per i comuni della provincia di Napoli, ndr). A Caserta l’incremento è stato del 28,4 per cento negli uomini e del 32,7 per cento nelle donne”.
Già la battaglia del digestore a Lo Uttaro, duramente combattuta su ogni fronte e con grande sacrificio, l’abbiamo vinta insieme a Voi cittadini di Maddaloni e dei paesi limitrofi (che ci hanno sostenuti fino alla fine), nonostante gli interessi economici epolitici posti alla base di tutto, sin dall’inizio, fossero di gran lunga più fortidella nostra volontà, nonostante ci siano state raccontate grandi bugie e nonostante la pericolosità dell’impianto fosse stata nascosta dietro l’offerta dipochi posti di lavoro. Ancora oggi le lobby dei grandi industriali ci riprovano con le autorizzazioni della Cementir e della General Sindes.
La tutela dei lavoratori impauriti e ricattati dai padroni per un posto di lavoro e della salute e la salvaguardia dell’ambiente non sono monete di scambio né tanto meno beni di proprietà di pochi, quindi abbiamo deciso noi dell’Italia dei Valori, Sel, Federazione della Sinistra e Movimento Civico Civitas è di non scendere ad alcun compromesso con l’amministrazione Cerreto o i privati che avevano a cuore solo i propri interessi e, battendo ogni strada possibile e senza lasciare nulla di intentato, cercheremo di portare a casa, la certezza che la nostra salute e quella dei nostri figli non saranno sicuramente minate da quelle aziende né da altri impianti simili, ma soprattutto tuteleremo l’occupazione maddalonese.
Ci rivolgiamo, quindi, a tutti voi maddalonesi per mostrarvi la nostra solidarietà, il nostro sostegno e, se occorre, fornirvi il nostro aiuto per affrontare al meglio la gravosa situazione che dovrete affrontare nei prossimi tempi.
Ricordate che le autorizzazioni non riguardano un semplice impianto ma un vero e proprio strumento d’inquinamento ambientale, anche se spesso vorranno traviare la vostra opinione e qualcuno insisterà fino all’ultimo per chiamare l’impianto con altri termini, impropri e quindi fuorvianti. Maddaloni c’è perché l’aria, prima o poi fa il giro e la respiriamo tutti. La salute è la cosa più importante che abbiamo e non è in vendita, a nessuna cifra.

Aldo Tagliafierro (nella foto) – Coordinatore Italia dei Valori

Gianluca Capalbo – Segretario Sel

Domenico Belcore – Portavoce Federazione della Sinistra

Alessandro Cioffi – Presidente Movimento Civico “Civitas è”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico