Italia

Maestro di materna agli alunni: “Cambio sesso, sarò Greta”

 LIVORNO. E’ una bella storia quella di Fabio Franchini, 46 anni, ex campione di pattinaggio artistico e oggi insegnante di una scuola materna.

Una di quelle storie dove sembra essersi formato un mix perfetto tra il coraggio e l’essere circondato da persone civili, quelle che guardano nell’animo di una persona e non le sue scelte sessuali. Fabio a settembre diventerà per i suoi piccoli alunni la maestra Greta.

Alunni che stravedono per lui. “È bravo, bello ed è buono come la mamma” gli ha scritto un bambino. “Ho iniziato a prendere ormoni, tra poco farò un intervento per impiantare protesi al seno e a fine estate, finalmente, la fine di questo percorso. Avrei voluto cambiare sesso dodici anni fa, ma i miei genitori non erano d’accordo e io non ero pronto.

Allora decisi di continuare a vivere nel mio bozzolo sbagliato”. Per l’anagrafe è un uomo, ma Fabio si è sempre sentita donna, fin da bambino quando collezionava bambole, ne aveva 44, e passava interi pomeriggi a pettinarle. Ma un giorno il suo babbo, orgoglioso di quel figlio campione nazionale di pattinaggio dal fisico atletico, le gettò nel cassonetto. E’ stato alla recita di fine anno cheFabio ha deciso di aprire il suo cuoreal mondo e raccontare il percorso clinico, legale e psicologico che ha iniziato un anno e mezzo fa. L’ha detto prima alle colleghe, poi ai genitori. “Divento donna”.

Temeva il giudizio “E invece sono state splendide – racconta -mi hanno aiutato, mi hanno detto che loro guardano nell’anima delle persone e che la mia era chiara e splendente”. Il maestro Fabio ha ricevuto tanti messaggi. E alcuni già come maestra Greta.

Il più emozionante è stato quello di Bianca, la mamma di uno degli alunni. “Ho avuto la conferma di quello che pensavo. Lei è una persona meravigliosa, le mando tutto il mio affetto e la mia ammirazione, un appoggio e un bacio grande e un abbraccio forte anche da mio figlio Michelino e dal suo babbo. Benvenuta, Greta”.

“Da donna – racconta Fabio – sarò la stessa maestra che ero da uomo, cambieranno i miei vestiti, cambierà il mio nome, ma non la mia attenzione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico