Home

Inter, strategie che lasciano tanti dubbi

PalacioTutti si aspettavano un calciomercato da protagonista per l’Inter, un mercato che, insomma, potesse favorire un rilancio nella prossima stagione.

E’ sicuramente ancora presto per dare dei giudizi ma ciò che pare evidente sono solo i dubbi, tanti, derivanti da una strategia di mercato che lascia decisamente a desiderare. Palacio non può essere l’unico colpo del rilancio e, malgrado Moratti sottolinei come il mercato attivo debba essere basato principalmente sui soldi incassati dalle cessioni, tra i tifosi nasce un certo malumore anche perché si parla solo di rescissioni. Infatti dopo la rescissione del contratto di Lucio (che avrebbe già trovato un accordo con l’acerrima nemica Juventus, ) potrebbe arrivare anche quella di Forlan,come ha sottolineato Branca ieri a margine del vertice societario: “Siamo vicinissimi alla rescissione”, dimenticando che ElCacha è stato acquistato solo la scorsa stagione per 5 milioni di eruo. Tra l’altro per sostituire il centrale brasiliano, l’Inter sta cercando di acquistare il difensore del Palermo Silvestre che vale però 10 milioni di euro. Dove sta il risparmio in una strategia del genere?

Ma ciò che lascia ancora più perplessi i supporters nerazzurri è l’incapacità che stanno dimostrando i responsabili di mercato milanesi riguardo a possibili inserimenti sulle trattative per Top players. Basti pensare al ritiro dalla corsa per Lavezzi o all’immobilità dimostrata per Isla, letteralmente lasciato alla Juventus. Mentre Longo è l’ennesima scommessa per il futuro, la dirigenza sembra essere lontana da qualche grande nome e Stramaccioni, di questo passo, rischierebbe di ritrovarsi ancora dinanzi ad una situazione simile allo scorso finale di stagione, dove è stato costretto a reinventare soluzioni tattiche per le numerose assenze.

Julio Cesar e Maicon, poi, restano due problemi. I due campioni, dopo i tanti anni di Inter, vorrebbero cambiare aria. E’ un fattore, questo, da non sottovalutare poiché trattenere chi vuole andare via potrebbe solo creare problemi interni. La verità è che l’Inter non si è ancora del tutto pronunciata sulle loro rispettive situazioni poiché non ci sono alternative valide pronte anche se, in questo caso, basterebbe guardare dietro l’angolo rendendosi conto che c’è Viviano in attesa di dire la sua in un grande club. Quando suonerà la sveglia di Moratti?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico