Gricignano

New Volley, la fuoriclasse Drozina si presenta

Nella foto: Musto e DrozinaGRICIGNANO. Riunione “conoscitiva” per il New Volley 2012/2013. Nuovi arrivi e riconferme, tra giocatrici e staff tecnico,…

… hanno incontrato la dirigenza per una stretta di mano beneaugurante e un arrivederci a dopo le meritate vacanze, quando scatterà l’ora del raduno pre-campionato con certamente un paio di tasselli in più nel roster rispetto alle ufficializzazioni fin qui formalizzate.

Ha preso contatto con la realtà gricignanese anche Elena Drozina, il “colpo dell’anno” di tutta la serie B1, l’acquisto che ha sbalordito tutti gli addetti ai lavori e ha spaccato in due l’intera sessione di mercato, un’operazione capolavoro firmata dai due presidenti Tina Musto e Francescantonio Russo. A vestire la maglia del Gricignano, l’anno prossimo, sarà una giocatrice che ha scritto la storia della pallavolo italiana. Il palmares della palleggiatrice triestina è da brividi: 1 Coppa dei Campioni, 1 Scudetto, 2 Supercoppe Italiane, 1 Coppa Italia di A1 e due Coppe Italia di A2, l’ultima delle quali sollevata, da capitano del Loreto, nel marzo scorso, al termine della final-four vittoriosa contro Crema (in finale), Giaveno e Santa Croce (Crema e Giaveno l’anno prossimo disputeranno la massima serie nazionale).

Le straordinarie doti tecniche e atletiche di Drozina sono così commentate dall’Head Coach Luciano Della Volpe: “Elena Drozina non ha certo bisogno della mia presentazione: i numeri parlano per lei. Posso dire solo che per me è un onore e un orgoglio poter lavorare con la migliore palleggiatrice della scorsa A/2, richiesta nelle scorse settimaneda tutte le squadre della stessa A/2 e da un buon numero di club di A/1. Il New Volley ha inseguito e raggiunto questo grandissimo obiettivo con forza”.

In rappresentanza del club parla la numero uno Tina Musto, che non nasconde la grande soddisfazione per l’acquisto più prestigioso della sua gestione: “Non posso che definirmistra-felice per la scelta di Elena. Ci abbiamo creduto, ci abbiamo sperato e provato, ma non credevamo che questo sogno si potesse avverare. Averla qui è un vero lusso oltre che un grande onore. Non parlo solo dal punto di vista pallavolistico ma mi riferisco anche all’aspetto umano. A nome di tutto il club ci dichiariamo orgogliosi e felici di poter lavorare con lei il prossimo anno”.

Anche Elena sottolinea, nelle sue prime parole in bianco-blu, l’importanza dell’aspetto umano nella scelta del New Volley: “Già prima di mettere in piedi la trattativa conoscevo parte della dirigenza, e coi vertici della società, con la presidente in primis, mi lega un rapporto di amicizia che viene da lontano. Al di là di questo il primo impatto con l’ambiente è stato sicuramente positivo, un buon punto di partenza”.

Per quanto riguarda il prossimo campionato l’ex palleggiatrice della Foppapedretti dei record dichiara di “non conoscere direttamente il girone Sud della B1, ma in linea generale la differenza tra la serie A e la B1 è principalmente atletica. Anche in B1 si incontrano giocatrici di tecnica magari anche superiore, alle quali probabilmente manca solo un pizzico di fisicità per il salto di qualità”.

Sulla sua avventura in una realtà come Gricignano, che ha dimostrato di attendere e apprezzare leader carismatici che possano accendere la passione per la pallavolo, Drozina parte dal presupposto che “lo sport ha enormi risvolti positivi non solo per chi lo pratica ma anche per tutto il territorio circostante. Qualunque realtà, anche se apparentemente piccola, può stringersi attorno al proprio club, che a sua volta può amplificare il circolo virtuoso della passione con i risultati”.

Gricignano freme e saprà rispondere, dimostrando di essere a tutti gli effetti una realtà degna di tanta classe e di questa categoria, con un innominabile sogno nel cassetto ancora più ambizioso.

Nella foto: Musto e Drozina

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico